Udinese - Non sono giorni di mercato per deboli di cuore

La società aveva detto che sarebbe tornata sul mercato per risolvere un po' di problemi interni. Probabilmente in pochi avrebbero immaginato che il nome grosso ad essere tagliato sarebbe stato quello di Monsieur Thereau. Intanto arriva Maxi Lopez per dare un altro centroavanti a Delneri. Sembra mancare però ancora un giocatore dal livello tecnico superiore per rendere completa la rosa dell'Udinese.

Udinese - Non sono giorni di mercato per deboli di cuore
Udinese - Non sono giorni di mercato per deboli di cuore

Sono giorni di passione per quanto riguarda il mercato dell'Udinese. La società infatti ieri si è mossa per certi versi in modo inaspettato. Al centro dell'attenzione ovviamente l'attacco e qui l'altro ieri sera era scoppiata la grana Thereau. "Grana" tra una miriade di virgolette, visto che comunque il francese era il capocannoniere dei friulani. Qualcosa però si era rotto nel rapporto tra Cyril e Udine. Infatti, dopo il gol alla SPAL, la sua faccia era tutta un programma. Troppe polemiche sul numero 77 affinchè il "Monsieur" potesse restare in maglia bianconera e così la società ha deciso di metterlo sul mercato. Evidente anche in campo come ormai il ragazzo non si sentisse più a suo agio. Non comunicava quasi più con i compagni, ad ogni gol preso si infuriava e si muoveva con aria troppo svagata, pur con due gol già all'attivo. Evidente come ormai la situazione fosse irrecuperabile. Prima l'opzione Sampdoria, ma non è stato trovato l'accordo sull'ingaggio. Poi si è fatta avanti la Fiorentina, che ha puntato con forza Thereau, trovando l'accordo in tempi relativamente rapidi. 1,5 milioni all'Udinese più mezzo milione di bonus. Queste le cifre divulgate dall'esperto di mercato Gianluca Di Marzio.

Perso Thereau, ovvero una seconda punta, si è deciso di riequilibrare il numero di attaccanti andando a prendere una prima punta di peso. Il primo nome della lista è diventato all'improvviso quello di Maxi Lopez. Il giocatore era fuori rosa al Torino ed era alla ricerca di un club dove rilanciarsi un' ultima volta, dopo che con Mihajlovic il rapporto si era rotto definitivamente. Accordo trovato in poche ore e ragazzo che arriverà ad Udine per visite e firma sul contratto. Per quanto sostituire Thereau con Maxi Lopez possa sembrare un'assurdità (e a livello di gol realizzati lo è), a livello numerico la mossa ha la sua logica. Infatti ora il tecnico ha due prime punte (Maxi e Bajic) e due seconde punte (Lasagna e Perica). Quindi nulla di assurdo, bisogna però sperare che la forma fisica torni in tempi brevi, perchè questa squadra al momento è indebolita, non rinforzata e il rischio di finire invischiati nella lotta per non retrocedere è alto, visto l'attacco completamente nuovo e le carenze mostrate da centrocampo e attacco sotto l'aspetto atletico. Delneri avrà il suo bel da fare per rimischiare le carte e rimettere in mostra un'Udinese bella e capace di far punti come quella vista a tratti la passata stagione.

Il mercato dell'Udinese però potrebbe non essersi fermato al virtuale scambio tra Maxi Lopez e Thereau. Un po' a sorpresa infatti, l'agente di Jankto ha offerto il suo assistito al Milan. La cosa fa strano, lo stesso Kuba aveva annunciato definitivamente la sua permanenza poche ore prima. Però a quanto pare colui che cura i suoi interessi vuole un club più blasonato da subito (Jankto è stato offerto in questi tre mesi un po' a tutte le big). Vedremo se l'Udinese riuscirà a resistere anche a questo assalto e a convincere il ragazzo. In entrata poi, la società vuole cercare ancora un giocatore che abbia qualità tecniche un po' superiori alla media, per dare linfa all'attacco, che ad oggi è una grossa incognita, visto che è nuovo per 3/4 (questo escludendo dal conteggio Matos ed Ewandro, che il mister considera ancora poco). Difficile far nomi, bisognerà vedere nella giornata di oggi cosa uscirà. Con la Fiorentina, oltre che di Thereau, si è parlato di nuovo di Babacar, ma per ora il ragazzo non sembra intenzionato a spostarsi, anche con l'arrivo di Simeone e del francese. Infine, per quanto riguarda gli esuberi, sembra che finalmente Kone abbia trovato squadra, con l'AEK Atene pronto ad accoglierlo.