Udinese: ahi Danilo, è lesione al bicipite femorale

Brutta tegola per i friulani che dovranno fare a meno del proprio capitano per circa due mesi.

Udinese: ahi Danilo, è lesione al bicipite femorale
Fonte: Ansa

L'inizio di campionato per l'Udinese non è stato per nulla eccelso: tre soli punti in classifica, frutto di una vittoria e ben cinque sconfitte. Risultati negativi a ripetizione che hanno relegato i bianconeri friulani nei bassifondi di classifica, nel pieno della zona retrocessione. A completare uno scenario già molto cupo, e rendere più depresso l'ambiente, si è aggiunto il serio infortunio occorso al centrale Danilo. Il brasiliano, uscito malconcio dal campo durante la gara persa contro il Torino alla Dacia Arena (2-3), si è procurato una lesione muscolare al bicipite femorale tra il primo e il secondo grado. Tempi di recupero abbastanza lunghi: resterà lontano dal campo per circa due mesi. Lasso di tempo nel quale affronterà la convalescenza, seguito dallo steff medico friulano.

Questo il comunicato dell'Udinese apparso sul proprio sito ufficiale:

"Una lesione tra il 1° e il 2° grado del bicipite femorale della coscia destra, è questo il risultato evidenziato dagli esami strumentali a cui è stato sottoposto in questi giorni Danilo per l’infortunio che l’ha costretto ad abbandonare il campo nella sfida contro il Torino. Il giocatore seguirà ora il programma di recupero predisposto per lui dallo staff medico della società".

Il tecnico Gigi Delneri dovrà fronteggiare a questa assenza pesante, e con ogni probbailità promuoverà titolare Angella al fianco del belga Nuytinck. Ma se uno dei due dovesse rivelarsi indisponibile nelle prossime gare, fino al rientro di Danilo, dietro di loro nel ruolo di centrali difensivi ci sono solo Bubnjic e Bochniewicz, per ora non esattamente due garanzie in tal senso, con il primo che non ha mai convinto appieno quando è stato chiamato in causa, mentre il secondo, un giovane classe 1996, è inesperto, non avendo mai giocato in A. Delneri sarà quindi costretto a sfogliare una margherita che non avrà tanti petali, e conviverà con problemi di formazioni, in difesa, nelle prossime settimane. Coperta corta, quindi non è da escludere che l'Udinese possa sondare il mercato degli svincolati a caccia di una figura che possa essere funzionale al gioco dei bianconeri.