Serie A - Al Friuli Udinese e Cagliari vogliono staccarsi dalle zone calde

L'Udinese, dopo un periodo fortemente negativo, sembra aver finalmente dato una sterzata al suo campionato, raggiungendo quota dodici punti grazie a due vittorie di fila. Il Cagliari con Lopez pare aver girato pagina, arrivando a sua volta a quota dodici.

Serie A - Al Friuli Udinese e Cagliari vogliono staccarsi dalle zone calde
Perica (22) nel match dell'anno scorso

L'Udinese viene da un periodo un po' particolare. Dopo le due vittorie consecutive con Sassuolo e Atalanta, è arrivato il rinvio del match con la Lazio, quindi, di fatto, non viene giocata una partita ufficiale da quasi tre settimane. Il test con il Nova Gorica ha comunque dato qualche indicazione importante e i giocatori in Nazionale hanno avuto minutaggi elevati, quindi non si dovrebbe porre il problema del ritmo partita. Sicuramente c'è invece un problema per quanto riguarda gli infortunati, che imporranno a Delneri scelte diverse rispetto alla formazione solita. Una vittoria permetterebbe ai friulani di staccarsi dalle zone calde, rendendo anche il big match con il Napoli di settimana prossima meno fondamentale, andando poi a pensare al filotto di scontro diretti con le squadre che stanno alle spalle delle Zebrette in classifica.

C'è però un Cagliari da battere e che si presenterà al Friuli con tutta la voglia possibile di confermare i passi in avanti fatti dall'arrivo del nuovo tecnico, ovvero Lopez. La squadra ha iniziato a costruire tanto. Concretizza ancora un po' poco, ma i giocatori per continuare la scalata ci sono tutti e ora i sardi sembrano essere una squadra più ordinata e precisa, con le vittorie negli scontri diretti con l'Hellas Verona e Benevento. Anche nella sconfitta con il Torino in Piemonte si sono viste diverse cose positive. Pavoletti non ha ancora segnato molto, ma ha dimostrato che i colpi in canna li ha, così come sono caldissimi Joao Pedro, Barella, Diego Farias e anche un difensore come Ceppitelli.

Le ultime

Delneri, come dicevamo, dovrà fare i conti con alcune assenze. Partendo dalle certezze, in porta ci sarà Bizzarri. In difesa prime scelte. A destra Larsen si è infortunato con la Danimarca. A detta del tecnico, Widmer dovrebbe essere pronto a partire dal primo minuto, riprendendosi, almeno per una partita, la maglia da titolare. Dunque a completare il reparto Danilo e un altro ballottaggio, ovvero quello tra Nuytinck, Samir e Alì Adnan. L'iracheno è cresciuto molto nel suo ruolo e Samir è il miglior difensore a disposizione dei bianconeri. Tutto fa pensare dunque che, come nel non match con la Lazio, il brasiliano venga messo centrale e Adnan a lato, mandando in panchina l'olandese. Per quanto riguarda il centrocampo, sulle fasce agiranno De Paul e Jankto, completamente recuperato dopo la botta con il Sassuolo. In mezzo Barak e uno tra Fofana e Balic. L'ivoriano deve ancora ritrovare la forma dopo il gravissimo infortunio e il tecnico sembra voler optare per il croato, che tornerebbe titolare dopo tempo immemore. In avanti Maxi Lopez  non è in discussione, mentre Perica dovrebbe aver superato definitivamente nelle gerarchie Lasagna, anche grazie alla tripletta in amichevole (mentre l'ex Carpi ha sbagliato diverse occasioni).

Lopez invece non ha particolari problemi e dovrebbe avere tutti gli uomini a sua disposizione per attuare il suo 3-5-2. In porta Rafael, con Cragno ancora alle prese con il lavoro personalizzato. Dietro Pisacane, Ceppitelli e Andreolli. In mezzo Cigarini, affiancato da Ionita e Barella, che si alterneranno ad aiutare in attacco, mentre sulle fasce agiranno Faragò e Padoin. A finire escluso dovrebbe essere Joao Pedro, che ha dimostrato di poter far malissimo a gara in corso. In avanti Pavoletti sarà affiancato da Diego Farias, per una squadra che farà del gioco sulla trequarti il suo punto di forza.

I convocati

Udinese

PORTIERI

Bizzarri, Scuffet, Gasparini

DIFENSORI

Angella, Samir, Danilo, Nuytinck, Alì Adnan, Pezzella, Widmer

CENTROCAMPISTI

Balic, Barak, Behrami, De Paul, Fofana, Ingelsson, Jankto, Pontisso

ATTACCANTI

Bajic, Lasagna, Maxi Lopez, Matos, Perica.

Cagliari

Portieri: Rafael, Cragno, Crosta

Difensori: van der Wiel, Andreolli, Miangue, Romagna, Pisacane, Capuano, Ceppitelli

Centrocampisti: Cigarini, Barella, Ionita, Dessena, Pdoin, Joao Pedro, Cossu, Faragò, Padoin

Attaccanti: Farias, Pavoletti, Sau, Melchiorri, Giannetti.

Probabili formazioni

Udinese (4-4-2): Bizzarri; Widmer, Danilo, Samir, Alì Adnan; De Paul, Balic, Barak, Jankto; Perica, Maxi Lopez.

Cagliari (3-5-2): Rafael; Pisacane, Ceppitelli, Andreolli; Faragò, Barella, Cigarini, Ionita, Padoin; Farias, Pavoletti.