Serie A - Udinese, massimo risultato con il minimo sforzo, ko il Benevento (2-0)

I gol di Barak e Lasagna danno tre punti pesantissimi all'Udinese in una partita tutt'altro che spettacolare, dove il Benevento ha provato coraggiosamente a ottenere qualcosa, senza riuscirci.

Serie A - Udinese, massimo risultato con il minimo sforzo, ko il Benevento (2-0)
Udinese
2 0
Benevento
Udinese: (3-5-2): Bizzarri: Larsen, Danilo, Nuytnick; Widmer, Jankto (Ingelsson, 82'), Fofana (Balic, 55'), Barak, Adnan; Lasagna, Maxi Lopez (De Paul, 63'). All. Oddo.
Benevento: (4-3-3): Brignoli; Letizia, Djimsiti, Costa, Antei (Ciciretti, 74'); Chibsah (Gyamfi, 26'), Del Pinto, Memushaj; Parigini (Armenteros, 55'), Puscas, D’Alessandro. All. De Zerbi.
SCORE: 1-0, 5', Barak. 2-0, 41', Lasagna.
ARBITRO: Aureliano. Ammpniti: Jankto (67' U)
NOTE: Sedicesima giornata di Serie A. Stadio Friuli (Dacia Arena), Udine.

Scontro diretto per la salvezza che fiisce in mano all'Udinese. Battuto un Benevento coraggioso, ma che non ha mai dato la sensazione di poter far male agli avversari. Oddo prende i tre punti grazie alle reti di Lasagna e Barak, finisce 2-0.

Formazione Udinese (3-5-2): Bizzarri: Larsen, Danilo, Nuytnick; Widmer, Jankto, Fofana, Barak, Adnan; Lasagna, Maxi Lopez. All. Oddo.
Formazio Benevento (4-3-3): Brignoli; Letizia, Djimsiti, Costa, Antei; Chibsah, Del Pinto, Memushaj; Parigini, Puscas, D’Alessandro. All. De Zerbi.

PRIMO TEMPO

Benevento carico dopo il pareggio con il Milan e supportato anche da un buon numero di tifosi in trasferta, ma l'Udinese è in casa e vuole subito mettere le cose in chiaro. Widmer dalla sinistra mette in mezzo, la difesa campana è sorpresa e lascia Barak solo a calciare, complice una deviazione di Letizia, la palla finisce in rete (1-0). Potrebbe subito raddoppiare la squadra di casa, ma la bordata di Adnan su punizione finisce dritta sulla traversa dopo un tocco della barriera. Le Zebrette poi si abbassano, dando quasi l'impressione di essere già soddisfatte di come si è messa la gara. Gli uomini di De Zerbi provano allora ad approfittrne, alzando il baricentro. D'Alessandro in particolare con le sue accelerazioni sembra essere l'elemento con più chance di costruire qualcosa e proprio un suo assist viene spedito da Parigini al limite dell'area direttamente in curva.

L'occasione più clamorosa arriva però al 28', con Letizia che spara una bomba da fuori, Bizzarri non riesce a bloccare. Sulla seconda palla arriva Puscas, che però manda addosso al portiere argentino. Deve scuotersi l'undici di Oddo e prova a farlo sempre da piazzato, con la palla che arriva nel cuore dell'area a Larsen, il quale però butta via un rigore in movimento. Arriva quasi allo scadere della prima frazione il gol che sembra chiudere i giochi. Barak recupera un gran pallone in mezzo e serve Lasagna sulla sinistra. KL15 controlla male, si allunga il pallone, ma nonostante tutto trova il colpo da biliardo e infila nell'angolino.

SECONDO TEMPO

Il Benevento necessita assolutamente di punti e nella ripresa entra cercando, per quanto possibile, di mettere pressione all'Udinese. Ci prova Letizia di testa su cross di Parigini, ma la mira è da rivedere. Molto ghiotta invece l'occasione creta da D'Alessandro all'ora di gioco. Trova con un cross basso all'indietro Memushaj, il quale però apre troppo il piattone e manda la sfera in curva. Girandola di cambi e i ritmi già bassi si appiattiscono ancor di più. Danno qualche spunto D'Alessandro e Ciciretti, ma poca cosa. Udinese che dal canto suo sbaglia tanto in mezzo al campo e non alza mai troppo i suoi uomini per aggredire l'avversario, per la rabbia di un Oddo non soddisfatto di come hanno gestito i suoi la partita. Brivido finale con Armenteros che calcia una punizione a due in area direttamente in curva. Finisce 2-0 al Friuli, i bianconeri con il minimo sforzo conquistano i tre punti, lasciando i campani a 1 punto.