Udinese - Problemi per Oddo in vista del match con l'Inter

Mister Oddo ha perso diversi pezzi per strada in allenamento e dovrà fare diverse valutazioni su chi schierare in campo contro l'Inter.

Udinese - Problemi per Oddo in vista del match con l'Inter
Barak (23) a segno contro il Benevento

La vittoria con il Benevento ha acceso gli entusiasmi intorno a questa Udinese. Con l'arrivo di Oddo infatti la squadra sembra rivitalizzata, altro atteggiamento, altro modo di giocare e altre dichiarazioni rilasciate dai giocatori. In quattro partite sono arrivate tre vittorie (compresa quella in Coppa Italia con il Perugia) e la sconfitta con il Napoli, dove però forse i friulani avrebbero meritato di fare punti. Con i sei punti ottenuti nelle sfide contro Benevento e Crotone, le Zebrette sono salite a quota 18, mettendone sette di distanza dal terzultimo posto, occupato dalla SPAL. Inoltre ora il tecnico sembra aver trovato il suo undici titolare, che ha messo molti giocatori nel proprio ruolo, ma potrebbe creare qualche malcontento. De Paul infatti nel nuovo 3-5-2 non sembra avere collocazione e, inoltre, il suo ingresso in campo contro le Streghe è stato considerato un po' da tutti fallimentare. La posizione di Rod è quindi delicata, perchè non ha mai fatto il salto di qualità e inoltre ora sarebbe da togliere in suo favore uno tra Jankto, Barak, Maxi Lopez e Lasagna, giocatori che ora stanno rendendo molto bene. Ci sono poi degli esuberi, come Matos (mai usato), Ewandro (poco considerato) e Bajic (ancora in attesa di una chance di mettere in mostra le sue capacità e che pare suscitare interesse in Turchia). Inoltre per la sfida con l'Inter Oddo dovrà fare i conti anche con qualche infortunio.

Partendo dal presupposto che la gara con l'Inter vale sì tre punti, ma non è sfida dove si può considerare il risultato fondamentale. I nerazzurri sembrano in difficoltà e la partita con il Pordenone ha fatto emergere parzialmente la cosa, ma dovesse arrivare una sconfitta non sarebbe un dramma. Sta di fatto però che Oddo dovrà reinventarsi la difesa. Angella e Samir infatti hanno riportato una lesione al retto femorale. L'entità di quella del brasiliano è minore, ma difficilmente sarà a disposizione per sabato. Dunque ci saranno Nuytinck e l'adattato Larsen a proteggere Bizzarri. L'olandese è una garanzia per quanto riguarda l'esperienza, la sua lentezza contro i velocisti dei neroazzurri però potrebbe essere un problema. Dall'altro lato l'agilità di Larsen potrebbe aiutare a contenere un attaccante "sgusciante" come Icardi. Inoltre Lasagna ancora non si è allenato per un problema alla coscia, mentre Perica ieri si è fermato per problemi al flessore. In avanti dunque potrebbero esserci sorprese, come la prima occasione per Matos o Bajic, oppure l'inserimento di un trequartista come De Paul alle spalle di Maxi. I prossimi allenamenti ci diranno qualcosa di più. Recuperato invece Behrami, di nuovo finalmente in gruppo.

Questo il comunicato ufficiale dell'Udinese Calcio sugli infortunii di Samir e Angella: "Udinese Calcio informa che nella giornata di oggi, 12 dicembre, i tesserati Samir Caetano De Souza e Gabriele Angella si sono sottoposti ad ulteriori esami diagnostici per determinare l’entità dei rispettivi infortuni. Per il giocatore Samir è stata evidenziata una lieve distrazione del retto femorale della coscia sinistra. Medesimo distretto muscolare anche per Gabriele Angella, per il quale gli esami strumentali hanno riscontrato una lesione più estesa. Entrambi sono già al lavoro con lo staff di Udinese Calcio e le rispettive condizioni e percorsi di recupero verranno valutate quotidianamente".