Si risolve il triangolo Cuadrado-Salah-Schurrle

Tutte le operazioni, tra loro collegate, sono andate a buon fine: l'ultima firma è stata quella dell'egiziano con la Fiorentina.

Si risolve il triangolo Cuadrado-Salah-Schurrle
Si risolve il triangolo Cuadrado-Salah-Schurrle

Il giro di esterni e trequartisti, con il Chelsea al centro, si è finalmente risolto. Una triplice operazione che si è completata in ritardo a causa di alcuni bonus da risolvere, ma che alla fine, a poche ore dal gong del mercato, ha visto la luce. Juan Cuadrado passa dunque ai Blues a fronte di un corrispettivo di 34 milioni di euro, ed è stato presentato ed ufficializzato nelle ultime ore dal club londinese, che per un attimo aveva accarezzato l'idea di metterlo a disposizione di Mourinho già ieri.

A far posto al colombiano è stato André Schurrle, ceduto per poco più di 30 milioni ai tedeschi del Wolfsburg. Operazione che per certi versi ha ricordato quella di un anno fa che riguardò De Bruyne, che ebbe gran successo. Il tedesco potrebbe prendere il suo ruolo di esterno alto in una trequarti che vede appunto il belga e il croato Perisic, e soprattutto arriva pochi giorni dopo aver visto la sua nuova squadra distruggere i campioni di Germania del Bayern Monaco per 4-1.

Il terzo uomo è invece Mohamed Salah, vero protagonista di questo mercato, che l'ha avvicinato prima alla Roma, poi all'Atletico Madrid e infine l'ha fatto approdare alla Fiorentina. Prestito gratuito dal Chelsea, con ingaggio pagato dalla società londinese fino al giugno 2015, con possibilità di estendere l'accordo fino a giugno 2016, con stipendio a carico dei viola. Non è giusto definirlo erede di Cuadrado, ma sicuramente Montella ha a disposizione un giocatore di sicuro talento, che può giocare molto bene su entrambe le fasce d'attacco o da trequartista alla spalle della punta. Insomma, duttile e talentuoso, perfetto per la Fiorentina. Per non far rimpiangere Cuadrado...