Ag. Cavani: "La Serie A non sarebbe un passo indietro per Edinson"

Il fratello e agente di Edinson Cavani non nasconde che un ritorno in Serie A del bomber è possibile quest' estate, con la Juventus sempre attenta.

Ag. Cavani: "La Serie A non sarebbe un passo indietro per Edinson"
Edinson Cavani. Fonte: google.com

Edinson Cavani è da qualche stagione un sogno di mercato per la Juventus di Allegri e Marotta. Il top player giusto per l'attacco, in una coppia tutta sudamericana con Dybala che già fa sognare tutti i tifosi bianconeri. E quest' estate potrebbe essere davvero la volta buona per un assalto reale della Juventus al bomber uruguagio.

A Tuttosport il fratello e procuratore del Matador Fernando Guglielmone non chiude ad un ritorno in Serie A, questa volta alla Juventus: "Edinson a Torino? Tutto è possibile, nel calcio. E’ un club di prestigio, con una grande storia e un ottimo presente, lo scorso anno è arrivata in finale di Champions. Oltretutto Edinson, ai tempi del Napoli, ha sempre segnato molto contro la Juventus. In tre mesi può cambiare tutto e il contrario di tutto. Quello che vale oggi, magari non vale domani. Edinson può restare al Psg, che ha un progetto ambizioso, ma potrebbe anche cambiare. Dipenderà da tanti aspetti. Ora, come dice mio fratello, è il momento di pensare soltanto a vincere la Champions. Il tempo del mercato, casomai, arriverà a Giugno."

La Serie A, quindi, nonostante non sia nel suo miglior momento a livello storico, non sarebbe un passo indietro: "La Premier è il torneo dove c’è più competizione tra le squadre, ma Serie A e Liga sono ugualmente difficili e di alto livello. Per Edy tornare in Italia non sarebbe assolutamente un passo indietro nella carriera." Di sicuro, almeno a sentire il procuratore, tra i motivi di un eventuale addio al Psg non ci sarebbero i presunti cattivi rapporti con Ibrahimovic: "Mio fratello ha grande rispetto per Ibra e sul loro rapporto si sono sentite cose esagerate, alcune non vere. In passato Edy ha detto semplicemente che gli piacerebbe di più giocare punta centrale. Il suo futuro non dipenderà da quello di Ibrahimovic. Adesso Edy è concentrato sul Psg, dopo il campionato vuole vincere anche la Champions. La vittoria può favorire la sua partenza? Può anche essere, ma non è una certezza. Quando nel 2013 si è trasferito al Psg il grande obiettivo era vincere la Coppa."