Sirigu - Siviglia, è fatta

Il portiere italiano lascia il PSG e va a giocare al Siviglia.

Sirigu - Siviglia, è fatta
Sirigu-Siviglia è fatta

Una notizia nell'aria da qualche mese, ora definitiva: Salvatore Sirigu lascia il Paris Saint Germain e si accasa al Siviglia. Ieri l'accordo tra i 2 club, prestito secco senza diritto di riscatto. Per il portiere sardo è la fine di un lungo incubo, iniziato nel 2015 quando il Psg decise di affidare i pali a Kevin Trapp. Per il numero 2 azzurro, dopo 145 partite con il Psg e soli 108 goal subiti, inizia una nuova avventura al Siviglia, allenato da Jorge Sampaoli.

In Spagna, il portiere sardo lotterà per il posto con il promettente Sergio Rico. Pare però scontato che il portiere azzurro abbia chiesto assicurazioni sul suo ruolo, date le ultime stagioni passate in panchina. Sirigu ha bisogno di giocare anche in ottica nazionale: con Buffon inamovibile e la probabilissima new entry Donnarumma, Sirigu dovrà lottare per un posto con Perin (anche se al momento quest'ultimo è infortunato).

Il mercato del Psg non appare invece terminato come già annunciato da Unay Emery e dallo sceicco Al-Khelaifi: oltre alla necessità di un portiere da affiancare a Douchez e Trapp, si cerca anche un centrocampista e il profilo giusto potrebbe essere quello di Moussa Sissoko. Non da escludere anche l'arrivo di un attaccante e il nome giusto potrebbe essere Diego Costa, recentemente messo sul mercato da Antonio Conte. Le ultime prestazioni potrebbero però aver fatto cambiare idea al tecnico salentino.