Formula 1 - La presentazione del Gran Premio del Bahrein

Dopo il successo di Vettel in Australia, la Formula 1 sbarca in Bahrein per il secondo appuntamento della stagione.

Formula 1 - La presentazione del Gran Premio del Bahrein
Formula 1 - La presentazione del Gran Premio del Bahrein - Twitter Mercedes

La nuova stagione di Formula 1 si è aperta due settimane fa in Australia con il colpo Rosso della Ferrari nei confronti della Mercedes. Successo di Sebastian Vettel in quel di Melbourne, con il tedesco che ha beffato Hamilton grazie alla VSC. Dopo due settimane, dunque, la Formula 1 torna per il secondo appuntamento in Bahrein dove a trionfare nella scorsa giornata è stato Vettel, il quale ha chiuso con un vantaggio minimo proprio nei confronti di Hamilton. Ci sono tutti gli ingredienti per vivere un grande weekend.

RECORD - Come accennato poc'anzi la scorsa stagione è stato Sebastian Vettel a trionfare. Sono tre i successi del pilota tedesco sul circuito del Bahrein, come lui solo Fernando Alonso mentre Lewis Hamilton ha ottenuto due successi (2014 e 2015). Il record sul giro in qualifica appartiene a Valtteri Bottas il quale, la scorsa stagione, ha fermato il cronometro sul tempo di 1'28''769. Il record sul giro in gara, invece, è di Pedro De La Rosa, nel 2005, in 1'31''447. Per quanto concerne il capitolo Costruttori è la Ferrari ad avere vinto più Gran Premi (5) mentre la Mercedes ha vinto tre delle ultime quattro edizioni. 

IL CIRCUITO - Il Bahrein è entrato a far parte del calendario di Formula 1 nel 2005: 12 sono le partecipazioni visto che nel 2011 il Gran Premio è stato rinviato a causa della critica situazione politica del Paese. Il circuito è lungo 5.412 Km e presenta 15 curve di cui 6 a sinistra e 9 a destra. Curiosità: il GP del Bahrein per la prima volta ha inaugurato la stagione 2006 il 12 marzo. Nella stagione 2010 il Gran Premio è tornato a essere la prima gara dell'anno e solo in quella occasione inoltre, per celebrare i 60 anni della Formula 1, è stato usato il layout riservato alle gare endurance, leggermente più lungo rispetto a quello utilizzato normalmente.

FAVORITI - I fantastici 6 sono pronti a sfidarsi nella seconda gara dell'anno. La prima manche è andata a Sebastian Vettel ma Hamilton, dopo aver subito la beffa in Australia, vorrà subito rifarsi per pareggiare il conto di vittorie del suo grande rivale. L'inglese della Mercedes ha vinto in Bahrein nel 2014 e nel 2015 e la Mercedes, su questo tracciato, sembra avere qualcosa in più, dal punto di vista del motore, sulla concorrenza. Dall'altra parte del box grande voglia di riscatto per Bottas che, dopo l'incidente nelle qualifiche in Australia, ha chiuso in ottava posizione il Gran Premio. A caccia del bis, invece, Sebastian Vettel che l'anno scorso si è imposto davanti ad Hamilton mentre Raikkonen è pronto a confermare il suo importante stato di forma in questo inizio stagione.

Da tenere sott'occhio la Red Bull, con un Ricciardo un po' deluso per non aver centrato il podio nella gara di casa ed un Verstappen pronto a cancellare il ritiro della scorsa stagione. C'è curiosità anche in casa McLaren dopo l'ottimo esordio in Australia, stesso discorso per la Renault anche se la scuderia francese freme per entrare nella top-6. In cerca di riscatto la Force India che, in preda ai problemi finanziari, ha cominciato nell'ombra al pari di Williams, Toro Rosso e Alfa Romeo-Sauber. La Haas, grande protagonista, in positivo e in negativo, di quest'avvio di stagione, è chiamata a confermare i grandi progressi visti nei Test e in Australia.

ORARI - Nessun particolare sacrificio per gli appassionati, come accaduto in Australia, visto che la gara comincerà alle 17.10 e sarà trasmessa in diretta su Sky Formula 1 HD mentre la replica andrà in onda su TV8. Di seguito gli orari:

Giovedì 5 aprile 
Ore 14.00: conferenza stampa piloti

Venerdì 6 aprile
Ore 13.00: prove libere 1
Ore 17.00: prove libere 2

Sabato 7 aprile 
Ore 14.00: prove libere 3
Ore 17.00: qualifiche

Domenica:
Ore 17.10: Gara