Formula 1 - Le parole di Alonso, Bottas e Raikkonen in conferenza stampa

Le parole dei tre piloti in vista del Gran Premio del Bahrein che prenderà il via domani con le prove libere

Formula 1 - Le parole di Alonso, Bottas e Raikkonen in conferenza stampa
Fonte foto: Twitter Bahrain Int. Circuit

La Formula 1 sbarca in Bahrein per il secondo atto del Mondiale. Due settimane dopo il debutto in Australia, con annesso successo di Vettel, il Circus fa tappa nel circuito dove fu lo stesso pilota della Ferrari a trionfare nella scorsa stagione. Occhi puntati, dunque, sul duello tra il tedesco ed Hamilton con l'inglese in cerca di riscatto dopo la beffa in Australia. Non mancherà lo spettacolo visto che a duellare sono pronti anche Raikkoken, BottasFernando Alonso. I tre piloti, in conferenza stampa, presentano cosi il secondo appuntamento. 

A prendere per primo la parola proprio Kimi Raikkonen che, dopo il podio dell'Australia, spera di ripetersi anche qui: "E' stato un weekend lineare in Australia, avremmo potuto fare di più. Ma ogni volta è lo stesso, c'è sempre qualcosa su cui migliora. Non ho mai esaminato bene quanto accaduto qui in passato. Non ho ottenuto su questo circuito grandi risultati, ma ho sempre fatto del mio meglio. A volte può dipendere dalle gomme. Farò del mio meglio, ma c'è un'incognita perché è un circuito diverso da quelli dove abbiamo corso fino ad oggi. Sulle sensazioni in vista del weekend il finlandese dichiara: "Chissà, vedremo durante il weekend. Tanti fattori possono cambiare, ma noi faremo del nostro meglio. Ma sarà importante la gara. Sarei felice di essere 7 decimi dietro se poi in gara vinciamo". Sulle novità che apporterà Liberty Media il pilota Ferrari non si sbilancia più di tanto: "Non so cosa stiano decidendo e non sono nemmeno tanto interessato. Perché dovrei darvi una lista di cose che cambierei? Non ho il potere, quindi non c'è nessuna utilità nel dire cosa farei".

 Poi spazio a Bottas, in cerca di riscatto dopo un esordio buio: "E' stato un weekend negativo in Australia, stop. Ora ne comincia un altro e lo guardo con più attesa". Le sensazioni per il weekend che è alle porte? l'ex Williams risponde cosi: "Sarà un normale weekend di gara, ma come sempre vuoi dare il meglio. Dopo un errore in qualifica, come quello di Melbourne, chiaro che vuoi dare il massimo". E sulle possibile novità che apporterà Liberty Media il finlandese aggiunge: Vedremo quali saranno le proposte di Liberty nelle prossime ore, non saprei cosa consigliare". 

Fernando Alonso, invece, non vede l'ora di replicare e, magari, migliorare la quinta posizione di Melbourne: "Le qualifiche a Melbourne non sono andate lisce per mostrare il nostro potenziale. Ci prendiamo il quinto posto, c'è margine per sprigionare la nostra forza nelle prossime gare. Il divario è ancora piuttosto ampio rispetto ai migliori. Ma sta a noi, sta al team fare le cose giuste. Se porteremo le prestazioni in pista e se ridurremo il gap, allora sarà diverso. I prossimi due mesi saranno cruciali. Speriamo di poter migliorare la macchina e se non saremo competitivi per il Mondiale, speriamo di toglierci almeno qualche soddisfazione. Siamo vicini alle Red Bull con motore Renault. Tutto può accadere in gara, io ne ho vinte due nel 2008 con Renault...". 

Sulle idee di Liberty Media lo spagnolo aggiunge: "Liberty è stata molto aperta nei nostri confronti lo scorso anno. C'è stato sempre un confronto e noi accetteremo le loro decisioni. Il potere è nelle loro mani, speriamo possano portare novità per migliorare lo spettacolo. Io vorrei vedere una battaglia più ravvicinata. Ho rivisto in TV una gara del 1990 e, a parte le prime 4 macchine, tutte le altre erano state doppiate. Se guardiamo ora altre serie, c'è imprevedibilità. Qui, invece, potremmo scrivere l'ordine della pole già da ora" .