F1, Gp di Cina - Pazzo week-end, ringrazia Hamilton: "Grazie alla guida di Verstappen"

Il driver della Mercedes può gioire per i punti, ma non deve essere contento per la prestazione della sua Mercedes

F1, Gp di Cina - Pazzo week-end, ringrazia Hamilton: "Grazie alla guida di Verstappen"
Twitter Hamilton

Nonostante in Cina, Lewis Hamilton non abbia vissuto la sua giornata più bella della sua carriera, può gioire, perchè il suo quarto posto, ottenuto dopo un week-end orribile in cui non è mai stato all'altezza dei primi, gli consente di accorciare in classifica iridata, rispetto ad un Sebastian Vettel sfortunato, speronato da una manovra inqualificabile di Max Verstappen, che giusto una settimana fa, aveva quasi colpito lo stesso Hamilton, che ad inizio week-end dopo una piccola ramanzina, lo aveva perdonato per il contatto che li aveva visti protagonisti in Bahrain. 

Nonostante ciò, anche in Cina, Verstappen non si è tirato indietro e, incoscientemente, anche oggi ha rischiato il contatto con Hamilton, per un attacco scriteriato, ma la ciliegina su una torta poco gradita l'ha messa a pochi giri dalla fine della gara, quando l'olandese si è trovato a contatto con Sebastian Vettel, in lotta per il podio. E giunto alla staccata del lungo rettilineo, ecco che Verstappen attacca e centra in pieno il tedesco e lascia la porta aperta ad Hamilton, che ringrazia: "No, non penso sia stato troppo aggressivo con me, anzi in realtà sono grato a Verstappen, sono grato al suo modo di guidare".

Una battuta un po' fuori luogo, perchè il riferimento è chiaro allo stile di guida del pilota olandese che ha quasi messo fuorigioco il tedesco della Ferrari, che da una probabile fuga in classifica, ha visto ridursi a 9 lunghezze il suo vantaggio. Hamilton, però, sa anche che la Mercedes ha dei limiti, come dimostra lo zero nella casella delle vittorie in queste prime tre gare, che avrebbero dovuto essere preda facile per le Frecce d'Argento. In Cina, poi, Hamilton non è riuscito a centrare il sesto successo, su un circuito dove anche nel male ha sempre brillato, eppure in questo week-end la sua W09 proprio non andava, nonostante un inizio giusto al venerdì: "Oggi non avevo semplicemente il passo e anche ieri ho faticato. Venerdì eravamo stati molto competitivi, ma poi la macchina ieri è stata messa sottosopra e non abbiamo più recuperato".

La gara è stata un calvario, partenza sbagliata, ritmo inadatto, che solo lo strike di Verstappen è riuscito a coprire: "Ho faticato in gara, ho faticato con la gestione delle gomme e anche la partenza è andata male, quindi è un qualcosa su cui devo sicuramente lavorare, perché mi sta facendo perdere punti preziosi in questo momento. Sicuramente cercheremo di analizzare la situazione a fondo, ma è un weekend da dimenticare".