F1, Gp di Germania - Che qualifiche ad Hockenheim! Vettel spaziale: pole e record! Hamilton 14°

Il tedesco conquista la pole, davanti a Valtteri Bottas e Kimi Raikkonen, mentre l'iridato partirà 14°

F1, Gp di Germania - Che qualifiche ad Hockenheim! Vettel spaziale: pole e record! Hamilton 14°
F1, Gp di Germania - Che qualifiche ad Hockenheim! Vettel spaziale: pole e record! Hamilton bloccato dai problemi 14° - Twitter Ferrari

Sebastian Vettel piazza la zampata e in casa sua sigla la pole position battendo un indomabile Valtteri Bottas e relegando alle sue spalle anche il compagno di team Kimi Raikkonen. Quarto è Max Verstappen. Continua a crescere la Haas, che pone ancora una volta i suoi alfieri nelle prime file della griglia, con Kevin Magnussen e Romain Grosjean al 5° e 6° posto, davanti alle Renault di Nico Hulkenberg e Carlos Sainz. Charles Leclerc è lieta conferma, altro 9° posto - davanti a Sergio Perez - mentre Fernando Alonso partirà alle spalle del pilota dell'Alfa Romeo-Sauber. Giornata difficile per Lewis Hamilton, che a fine Q1 è costretto a fermare la sua Mercedes con il cambio in panne. Ad attenderlo, domani, ci sarà la quattordicesima posizione in griglia. Daniel Ricciardo, invece, scatterà dal fondo, dopo la sostituzione di vari componenti del motore.

 

Q1 - Tutti temono la pioggia, che già ha rovinato il lavoro dei team nelle FP3 e così, per evitare sorprese, tutti piombano in pista da subito. I primi riferimenti li siglano i due piloti Alfa Romeo-Sauber, ma subito si capisce la forza della Haas, che con Grosjean migliora nettamente il tempo di Charles Leclerc, prima che arrivino le due Ferrari. Kimi Raikkonen abbassa, per primo, il limite, ma poco dopo Sebastian Vettel risponde e così anche per le due tornate successive, fino a che il finnico non fissa il limite sul tempo di 1'12"505, davanti al compagno di team, a Valtteri Bottas e a Romain Grosjean. Lewis Hamilton non riesce ad andare oltre il 5° tempo. Ma il colpo di scena arriva a sessione finita, le telecamere puntano sulla #44 dell'inglese, mentre nelle retrovie si scatena la bagarre per passare il taglio della prima sessione. La Mercedes si ferma lungo il ciglio della pista, con il britannico che parla al team e chiede aiuto perché il cambio è andato. Charles Leclerc è incredibilmente 6°, mentre vanno out Esteban Ocon, le due Toro Rosso di Pierre Gasly e Brendon Hartley, Lance Stroll e Stoffel Vandoorne, anche lui rallentato da problemi al cambio. Incredibilmente in Q2 il russo Sergey Sirotkin, mentre per Hamilton si fa dura.

 

Q2 - La Q2 inizia con Lewis Hamilton fermo sconsolato ai box. Tutto è pronto per la battaglia Ferrari vs Valtteri Bottas, con il finnico che beffa subito le due Ferrari in 1'12"152. Sebastian Vettel è 3°, rallentato da un fuoripista di Marcus Ericsson che provoca una bandiera rossa, che interrompe la sessione a 6'57" dalla fine. Quando la sessione riprende, il primo a lanciarsi è proprio Marcus Ericsson, che subito riesce a saltare la classifica fino alla Top10, dove Valtteri Bottas continua a comandare davanti a Max Verstappen, che riesce ad avvicinarsi al miglior tempo. La battaglia allora è tutta per accedere in Q3, Leclerc fa un bel balzo e si porta all'ottavo posto, mentre vanno out Fernando Alonso, Sergey Sirotkin, Marcus Ericsson, con Lewis Hamilton e Daniel Ricciardo a chiudere la classifica, senza riferimenti.

 

Q3 - Con la pioggia che torna a minacciare il Ring, i big tentano il colpo. Kimi Raikkonen apre le danze e completa il suo primo assalto alla pole in 1'11"880, ma poco dopo il suo compagno di team Sebastian Vettel arriva e sul traguardo abbassa il limite di oltre 3 decimi in 1'11"539. Valtteri Bottas prova a limitare i danni, ma per questa prima tornata non riesce a mettere dietro Vettel, che lo precede per 17 centesimi, mentre Max Verstappen è 4°. Grosjean continua a mostrare la forza della sua Haas e la piazza al 5° posto davanti a Nico Hulkenberg e Kevin Magnussen, mentre Leclerc è 8° davanti a Sainz, con Perez che non scende in pista. A 2'47" dalla fine, traffico sul tracciato. Kimi Raikkonen introduce il turno, seguito da Valtteri Bottas, mentre più indietro Sebastian Vettel cerca pista libera. Raikkonen spinge, sbaglia nel T2, ma nel settore finale quasi sfiora l'impresa e si ferma a 8/1000 da Sebastian Vettel. Valtteri Bottas non ci sta ed ecco che il finnico approda sul traguardo e abbatte il tempo di Sebastian Vettel. Il tedesco non demorde, accende settori fucsia in ogni tratto della pista e nel finale batte il tempo di Valtteri Bottas per oltre 2 decimi, bloccando il cronometro in 1'11"212, che diventa il nuovo record della pista. Quarto Max Verstappen, che nel finale riesce a sopravanzare Kevin Magnussen. Seguono le due Renault di Nico Hulkenberg e Carlos Sainz, mentre in quarta fila si accomodano Charles Leclerc e Sergio Perez.