Diretta F1 - Gp Ungheria LIVE. Vince Lewis Hamilton! Vettel secondo

Diretta F1 - Gp Ungheria LIVE. Vince Lewis Hamilton! Vettel secondo
Twitter Ferrari

Per adesso è tutto. Un saluto da Francesco Palma e la redazione di Vavel Italia. Vi terremo aggiornati sui futuri risvolti della questione penalità.

Intanto si attende il responso dei commissari riguardo ai due contatti di Bottas con Ricciardo e Vettel.

Il trionfo di Lewis Hamilton permette all'inglese di guadagnare ancora in classifica, ma è ancora tutto aperto e dopo la pausa sarà un campionato al cardiopalma.

70/70 Arriva in trionfo Lewis Hamilton! L'inglese vince il Gran Premio di Ungheria davanti a Vettel e Raikkonen! Quarto Ricciardo dopo una grande rimonta, quinto Bottas in attesa delle decisioni dei commissari.

70/70 CI RIPROVA RICCIARDO! E STAVOLTA PASSA! CE LA FA L'AUSTRALIANO.

69/70 Contatto tra i due che verrà investigato dopo la gara, ma Ricciardo è ancora lì e non molla.

68/70 ANCHE RICCIARDO SU BOTTAS! E IL FINLANDESE ANCORA UNA VOLTA SI TOCCA CON L'AVVERSARIO! Questa volta forte rischio di penalità per lui.

67/70 Adesso Vettel è secondo con Raikkonen terzo. Ricciardo sta arrivando negli specchietti di Bottas. Nessun danno per Vettel dopo il contatto.

65/70 CI PROVA SEBASTIAN VETTEL E PASSA! PASSA CON IL CONTATTO CON VALTTERI BOTTAS! CI HA PROVATO IN TUTTI I MODI IL FINLANDESE MA NON C'E' STATO NIENTE DA FARE.  

64/70 Vettel è ancora più vicino adesso, 3 decimi: vediamo sul prossimo rettilineo.

63/70 Il ritardo resta ancora sul mezzo secondo tra Vettel e Bottas.

61/70 Anche Raikkonen è molto vicino a Vettel. Situazione stranissima ora. 

59/70 Nulla da fare per il tedesco, in difficoltà ogni qual volta si trova ad avvicinarsi alla Mercedes.

57/70 Vettel sembra più veloce, ma non riesce a trovare il varco per passare. 

56/70 Sette decimi ora il gap tra il tedesco e il finlandese.

55/70 E' vicinissimo Sebastian Vettel! Sta recuperando. Al prossimo rettilineo potrà utilizzare il DRS. 

53/70 Un secondo e mezzo per Vettel su Bottas. Adesso il tedesco deve spingere.

52/70 Escono i meccanici della Mercedes, ma nessuno dei due piloti rientra ai box. 

52/70 Problemi per Vandoorne, Virtual Safety Car adesso!

51/70 Vettel ha iniziato a spingere adesso! In due giri è ritornato in zona DRS su Bottas.

49/70 Il tedesco della Ferrari appare adesso in gestione, ma sembra sempre più dura andare a riprendere le Mercedes.

48/70 Fase di studio adesso per Vettel, che deve decidere se gestire le gomme e aspettare le mosse di Bottas o provare invece l'attacco. 

45/70 Pit-stop per Ricciardo, che rientra in pista con le ultrasoft.

43/70 Ennesimo giro veloce di Raikkonen che potrebbe essere virtualmente davanti a Bottas, che però ora sta lavorando a protezione di Hamilton.

42/70 Bottas adesso sta spingendo tantissimo, le sta provando tutte per tenere dietro Vettel. Altro giro veloce di Raikkonen.

41/70 E' molto vicino Sebastian Vettel, che con le US ha molta più trazione e può approfittarne. Giro veloce per Raikkonen adesso.

40/70 PIT-STOP ANCHE PER VETTEL! ULTRASOFT PER IL TEDESCO! Il tedesco rientra subito dietro Bottas. 

39/70 Rientra ai box Kimi Raikkonen! Altra gomma gialla per lui, tenta l'undercut su Valtteri Bottas nel caso il connazionale dovesse fermarsi.

38/70 Raikkonen perde un po' su Bottas in questo frangente, mentre adesso Hamilton ha davanti molto traffico.

37/70 Hamilton continua a guadagnare ora, sono 10 i secondi di distacco tra l'inglese e Vettel, ma il tedesco ha trovato molto traffico e ha perso tempo con i doppiaggi, che fra poco toccheranno anche alla Mercedes. 

35/70 Sta recuperando adesso Hamilton, che ha gomme soft fresche ed in temperatura, Vettel invece è già al 35esimo giro con questa mescola.

34/70 Qualche decimo perso dalla Ferrari di Kimi nel doppiaggio di Ericsson, Bottas può respirare.

32/70 Entra in zona DRS Kimi Raikkonen, meno di un secondo il ritardo adesso.

31/70 Un secondo e mezzo adesso il ritardo di Kimi Raikkonen, che è sempre più vicino al connazionale della Mercedes.

31/70 Perde 1.2 secondi Lewis Hamilton in questo giro! Vettel sta spingendo tantissimo. Raikkonen è arrivato a due secondi di ritardo da Bottas. 

30/70 Perde ancora Hamilton, 14 secondi adesso il gap! La gomma del tedesco sembra ancora buona. 

29/70 Hamilton perde tre decimi da Vettel, Bottas continua ad avere difficoltà nei confronti di Raikkonen.

27/70 Gran staccata di Daniel Ricciardo! Rimonta completata per l'australiano che torna adesso nel gruppo dei big, ma deve recuperare tanto su Raikkonen.

26/70 Vettel adesso è davanti, non essendosi ancora fermato. Tredici secondi su Hamilton, poi altri 7 secondi tra le due Mercedes e 3 secondi di vantaggio di Bottas su Raikkonen. Ricciardo ha messo nel mirino Gasly intanto.

25/70 PIT-STOP PER LEWIS HAMILTON! MOMENTO CHIAVE DEL GP! Gomme soft per l'inglese.

24/70 Rientra Nico Hulkemberg, scelta particolare per lui: il pilota Renault decide di montare gomme medie. Hamilton guadagna qualcosa grazie ad un errore di Vettel, ma continua a soffrire il ritmo del tedesco.

24/70 Bottas sembra davvero appesantito nel suo passo, sta soffrendo tantissimo con le gomme soft.

23/70 Adesso Vettel guadagna tantissimo! Un secondo e mezzo recuperato su Hamilton in un solo giro. L'inglese sembra in grande difficoltà adesso, anche Bottas perde nei confronti di Raikkonen.

22/70 Ottimo il sorpasso di Kimi Raikkonen su Gasly, il finlandese adesso è quarto.

21/70 Ce la fa Ricciardo su Magnussen! Grande manovra per lui, all'esterno della curva 3 tiene benissimo la corda al limite del cordolo, sbucando davanti al danese.

20/70 Leggero lungo per Bottas che tocca la ghiaia con le due gomme sinistre. Ricciardo intnato cerca il varco alla prima curva ma Magnussen allunga la frenata e chiude la porta all'australiano.

19/70 Ricciardo ha messo nel mirino Magnussen.

19/70 Vettel ed Hamilton sugli stessi tempi: 1.22.4 per entrambi.

18/70 Vettel deve guadagnare su Bottas per arrivare a 19 secondi di vantaggio, per poter poi restare davanti a lui dopo il pit-stop.

17/70 Bene Raikkonen nel sorpasso su Magnussen. Intanto Ricciardo piazza il giro veloce.

16/70 Ricciardo infila anche Sainz, settima posizione adesso.

16/70 Fuori Bottas! Soft anche per lui! Giro veloce per Hamilton intanto.

15/70 Rientra Kimi Raikkonen, che anticipa la sosta e monta le soft. Pit-stop molto lungo per lui, 5 secondi. Rientra in sesta posizione dietro Magnussen.

14/70 Ricciardo su Hartley! Il pilota Red Bull sta per concludere la sua rimonta.

14/70 Spinge Vettel che resta a poco meno di due secondi da Bottas.

13/70 Ricciardo di forza su Hulkemberg! L'australiano è nono adesso.

12/70 Guadagna ancora Hamilton su Bottas, mentre le due Ferrari si avvicinano al finlandese della Mercedes.

11/70 Problema alla monoposto di Raikkonen, non funziona il meccanismo che permette al pilota di bere ed idratarsi. Il finlandese dovrà farsi tutta la gara senza bere.

9/70 Raikkonen gira molto forte con le ultrasoft, Vettel ovviamente un po' più in difficoltà con le soft.

8/70 Quattro secondi di vantaggio per Hamilton su Bottas. Ricciardo trova la staccata alla prima curva su Alonso, che prova poi a rispondere alla curva successiva ma l'australiano è bravo a tenere la porta chiusa.

7/70 Si ricomincia! Con Gasly che con il ritiro di Verstrappen adesso è quinto, seguito da Magnussen - partito molto bene - e Sainz, che invece ha perso qualcosina al via.

7/70 Pit-stop per Ericsson, che monta le medie per andare fino in fondo.

6/70 Attenzione! Virtual Safety Car! Primo momento chiave del GP.

6/70 GAME OVER PER VERSTRAPPEN! NO POWER! ENNESIMO RITIRO PER L'OLANDESE

5/70 Hamilton ha iniziato fortissimo, un giro veloce dopo l'altro e già 3 secondi e mezzo di vantaggio su Bottas.

4/70 In partenza Ricciardo è stato colpito da Ericsson, mentre Leclerc ha avuto un contatto con una Force India.

3/70 In difficoltà adesso Raikkonen, che non è riuscito ad infilarsi tra le Mercedes e che adesso si trova dietro con le ultrasoft.

2/70 Game over per Leclerc! Peccato per il monegasco, costretto a chiudere la sua gara senza averla praticamente cominciata. 

1/70 - PARTITI! Buono lo spunto di Hamilton mentre Bottas protegge il compagno dall'attacco di Raikkonen, che poi lascia sfilare Vettel il quale si prende la terza posizione. Bene anche Verstrappen che torna in quinta posizione, male invece Sainz che perde tre posizioni. 

15:10 Partiti per il giro di ricognizione. Ormai ci siamo.

15:09 Gomme ultrasoft per Hamilton, Bottas e Raikkonen, soft invece per Sebastian Vettel.

15:07 35° la temperatura dell'aria, 52° quella della pista. 

15:05 Cinque minuti al via, ormai ci siamo.

15:02 Ricapitoliamo anche la griglia di partenza: Hamilton-Bottas-Raikkonen-Vettel-Sainz-Gasly-Verstrappen-Hartley-Magnussen-Grosjean-Alonso-Ricciardo-Hulkemberg-Ericsson-Vandoorne-Leclerc-Ocon-Perez-Sirotkin-Stroll.

15:01 Nessuno ha ancora tolto le termocoperte, nessuno vuole far capire la propria strategia all'avversario.

14:58 Inizia a farsi largo la possibilità di uno stint finale con gomme medie, dopo la partenza con le ultrasoft. Quando scopriremmo quali mescole monteranno i piloti sarà tutto più chiaro.

14:56 Sainz: "Vogliamo confermare la qualifica di ieri, le gomme soffriranno molto il caldo e c'è sempre blistering, dobbiamo scegliere bene il momento in cui rientrare perché qui c'è sempre traffico."

14:54 Subito dopo parte l'inno ungherese.

14:53 Minuto di silenzio in memoria di Sergio Marchionne, scomparso pochi giorni fa a causa di un male incurabile.

14:50 Grande curiosità riguardo alla scelta delle gomme da parte delle squadre. Libera scelta su cosa montare in partenza, e ciò può differenziare di molto le strategie dei piloti.

14:45 Mancano 25 minuti al via, i meccanici stanno ultimando gli ultimi preparativi prima della partenza.

14:40 La FIA conferma che Lance Stroll partirà dai box

14:33 Le vetture stanno uscendo dai box per posizionarsi in pista.

14:30 Buon pomeriggio a tutti da Francesco Palma e tutta la redazione di Vavel Italia. Siamo qui per seguire e commentare con voi la dodicesima prova di questo mondiale di Formula 1. In Ungheria è Lewis Hamilton a partire davanti con accanto il compagno di squadra Bottas, poi le Ferrari di Raikkonen e Vettel ad inseguire. Quaranta minuti al via.

Giro di boa del mondiale: Ferrari e Mercedes si schierano sul rettilineo di partenza dell'Hungaroring con l'obiettivo di chiudere in testa la prima parte della stagione, per poter andare in vacanza in vantaggio e con qualche certezza in più. Per farlo servirà però una gara perfetta, perché la differenza di valori in campo è sempre meno netta e l'imprevisto, soprattutto in questo week-end, è sempre dietro l'angolo.

Diretta F1, live GP d'Ungheria 

Le qualifiche di ieri hanno fatto capire che per portare a casa questo Gran Premio bisognerà essere pronti a fronteggiare qualsiasi situazione, anche la più estrema. Le tre sessioni di qualifica hanno visto un continuo cambiamento degli equilibri in pista: così come in Germania, la pioggia ha nuovamente scombinato le carte in tavola, riportando davanti una Mercedes che sembrava invece destinata a soffrire le caratteristiche del tortuoso circuito magiaro.

La prima fila tutta Mercedes mette sicuramente Lewis Hamilton in una situazione di vantaggio, ma la Ferrari si è dimostrata comunque competitiva sul bagnato, pur restando leggermente inferiore nelle prestazioni. In condizioni asciutte però la rossa è parsa ancora un passo avanti,  per cui ogni scenario è ancora possibile.

Autore Emperornie - CC-BY-SA-3.0 - via Wikimedia commons
Autore Emperornie - CC-BY-SA-3.0 - via Wikimedia commons

Chi invece arriva a questa gara in una situazione tutt'altro che agevole è la Red Bull: deludente Verstrappen in Q3 - solo settimo - mentre una strategia suicida ha rischiato di lasciare fuori Ricciardo fin dalla Q1, anche se l'australiano non è comunque riuscito ad andare oltre la seconda sessione di qualifica, ancora una volta a causa di un approccio tattico discutibile della scuderia austriaca.

Ottima invece la prestazione di Carlos Sainz, che per buona parte della Q3 è stato addirittura in bagarre con Ferrari e Mercedes. Molto bene anche Gasly, che torna in piena zona punti dopo l'incredibile errore tattico che gli è costato la gara tedesca. I due partiranno rispettivamente quinto e sesto. Torna in top10 anche Hartley, galvanizzato dai punti conquistati in Germania. Quinta fila invece per le due Haas.

Strategia che dovrebbe prevedere per tutti una sola sosta, utilizzando le mescole Ultrasoft e Soft. Bisognerà vedere in quale ordine, visto che le qualifiche bagnate permetteranno ai piloti di partire con la gomma desiderata. L'ingresso della Safety Car (rara in questo circuito) potrebbe anche portare qualcuno a tentare le due soste, ma è un'ipotesi difficile da prendere in considerazione. Tutto ovviamente potrebbe cambiare in caso di pioggia, dopo quello che si è visto ieri in qualifica.