F1, Gp Cina: vince Hamilton

Il campione del mondo domina la gara dal primo all'ultimo giro mai impensierito da Rosberg. Buona gara per le Ferrari con il terzo posto di Vettel ed il quarto di un ottimo Raikkonen

F1, Gp Cina: vince Hamilton
Lewis Hamilton

Lewis Hamilton vince il Gran Premio di Cina davanti al compagno di squadra Nico Rosberg ed alla Ferrari di Sebastian Vettel. Sul circuito di Shanghai, il campione del mondo in carica ha letteralmente dominato la gara dal primo all'ultimo giro con Rosberg mai in grado di tenere il passo e apparso più preoccupato, nella prima parte di gara, a tenere a bada Vettel piuttosto che spingere per la prima posizione. Il ferrarista invece le ha provate tutte, anticipando entrambe le volte la propria sosta ai box, ma oggettivamente quest'oggi la Mercedes ne aveva di più. Il quattro volte campione del mondo tedesco non è mai riuscito a scendere sotto il gap di 1,5 secondi da chi lo precedeva, non essendo mai concretamente in grado di strappare la seconda posizione a Rosberg, che nel terzo stint ha guadagnato un margine di oltre 11 secondi sulla Ferrari numero 5, apparsa più in difficoltà su gomme medie. Grandissima gara per Kimi Raikkonen. Il finlandese con una partenza da manuale ha sopravanzato nel primo giro entrambe le Williams e da quel momento non ha mai più mollato la quarta posizione. Raikkonen è noto per la sua gentilezza nei confronti degli pneumatici e quest'oggi ne ha dato dimostrazione, allungando di ben quattro giri il proprio stint centrale sulle soft, cosa che gli avrebbe permesso di insidiare seriamente il terzo posto del suo compagno di squadra, al quale rimontava 4 decimi al giro nel finale di gara, se solo un problema tecnico che ha colpito la Toro Rosso di Verstappen (costretto al ritiro mentre era ottavo, sfortunatissimo) non avesse determinato l'ingresso della Safety Car, con ormai soli 3 giri dalla fine. Gara terminata in passerella e Raikkonen che deve rinviare il suo appuntamento col podio, che tuttavia se guiderà come oggi non tarderà ad arrivare. Buona gara anche per le Williams, con Massa e Bottas rispettivamente quinto e sesto: decisamente un passo in avanti rispetto al disastroso Gp di Malesia, ma ancora non sufficiente ad impensierire, in gara, la Ferrari. Disastrosa invece la gara della Red Bull, con Kvyat ritiratosi per rottura (con incendio) del motore e Ricciardo che ha terminato nono dopo aver completamente sbagliato la partenza, scivolando nelle retrovie. Primi punti iridati per la Lotus con il settimo posto di Grosjean (Maldonado invece non ne fa una giusta..) e prima bandiera a scacchi per la McLaren con Alonso e Button in dodicesima e tredicesima posizione.

Nel mondiale piloti, Lewis Hamilton incrementa la propria leadership portandosi a 68 punti. Vettel, a 55, riesce a conservare il secondo posto precedendo di quattro lunghezze Rosberg, risalito a 51. Infine nel campionato costruttori Mercedes ha già fatto il vuoto dietro di se con i propri 119 punti, quaranta in più della Ferrari (79), a sua volta saldamente seconda davanti alla Williams (48)

Ecco la classifica finale del Gp di Cina: