Monza, Hamilton leader delle prime libere

Lewis Hamiton fa segnare il miglior tempo nella prima sessione di prove libere del Gran Premio d’Italia. Dietro di lui Nico Rosberg. Insegue Sebastian Vettel, terzo, mentre Kimi Raikkonen chiude il turno in sesta posizione.

Monza, Hamilton leader delle prime libere
foto: Getty Images

È iniziata questa mattina l’attività in pista a Monza. Si inizia a fare sul serio sul circuito brianzolo dove, sotto un bel sole, è stata disputata la prima sessione di prove libere del Gran Premio d’Italia. Dopo il temporale di questa notte, il tracciato è andato via via asciugandosi, rendendo però l’asfalto un po’ scivoloso soprattutto durante i primi minuti.

Ad ottenere la miglior prestazione è ancora una volta Lewis Hamilton, che anche a Monza dimostra di avere il potenziale per dominare. Complice probabilmente il nuovo motore (solo il secondo) e le mescole che la Pirelli ha portato a Monza, il Campione del mondo in carica ha stracciato il tempo dello scorso anno, chiudendo il suo giro in 1.24.670 e portandosi in testa. Ancora dominio Mercedes, che anche in questa prima sessione di prove libere vede entrambe le vetture in una “doppietta virtuale”. È infatti Nico Rosberg ad ottenere il secondo tempo, accusando però un ritardo dal compagno di squadra di quasi mezzo secondo.

Le Mercedes comandano, ma a Monza l’attenzione è tutta concentrata sulla Ferrari, la prima delle quali è quella di Sebastian Vettel. Il tedesco ha chiuso il primo turno in terza posizione, staccato di ben 1.5 secondi da Hamilton. Distacco importante che però non sembra preoccupare il ferrarista che esordisce in questa mattinata salutando il pubblico dalla sua vettura. Per Vettel qualche imprecisione ed un lungo alla prima chicane, ma nulla di preoccupante e al Cavallino sono già pronti per il secondo turno, che verrà disputato questo pomeriggio. Più attardato Kimi Raikkonen, che non è andato oltre il sesto tempo in questa mattinata italiana. Per l’altro ferrarista i secondi di distacco sono due e si tratta indubbiamente di un ritardo più importante che si cercherà di colmare durante il resto del weekend.

Si confermano le Force India, che si erano fatte vedere già a Spa. Nico Hulkenberg e Sergio Perez hanno chiuso il primo turno in quarta e quinta posizione rispettivamente, mentre le Williams restano indietro: Felipe Massa è ottavo e precede il compagno di squadra Valtteri Bottas, nono. Attardate anche le Red Bull che però si sa, qui non riescono a rendere mai al massimo. Daniel Ricciardo ha chiuso il turno in settima posizione, mentre Daniil Kvyat è solo dodicesimo.

Bandiera rossa dopo mezz’ora dall’inizio della sessione a causa di un lungo di Carlos Sainz. Il giovane pilota della Toro Rosso è uscito di pista all’altezza della Parabolica, insabbiandosi nella via di fuga e costringendo i commissari a fermare il turno per permettere agli addetti di portare via la vettura. Si pensa ad un problema di freni o ad un errore di guida del pilota.

Continua a soffrire invece la McLaren, con Fernando Alonso che non va oltre il diciassettesimo tempo e precede il compagno di squadra Jenson Button. I due hanno inoltre concluso il turno con una buona mezz’ora di anticipo.

TEMPI PROVE LIBERE 1

  1. L. HAMILTON – Mercedes 1.24.670
  2. N. ROSBERG – Mercedes +0.463
  3. S. VETTEL – Ferrari +1.588
  4. N. HULKENBERG – Force India Mercedes +1.942
  5. S. PEREZ – Force India Mercedes +2.060
  6. K. RAIKKONEN – Ferarri +2.113
  7. D. RICCIARDO – Red Bull Racing Renault +2.252
  8. F. MASSA – Williams Mercedes +2.266
  9. V. BOTTAS – Williams Mercedes +2.405
  10. P. MALDONADO – Lotus Mercedes +2.448
  11. F. NASR – Sauber Ferrari +2.562
  12. D. KVYAT – Red Bull Racing Renault +2.605
  13. M. ERICSSON – Sauber Ferrari +2.784
  14. M. VERSTAPPEN – Toro Rosso Renault +2.921
  15. J. PALMER – Lotus Mercedes +2.999
  16. C. SAINZ JR – Toro Rosso Renault +3.237
  17. F. ALONSO – McLaren Honda +3.353
  18. J. BUTTON – McLaren Honda +3.753
  19. W. STEVENS – Manor Marussia Ferrari +5.183
  20. R. MERHI – Manor Marussia Ferrari +5.241