Fp2, Rosberg vola, Vettel si ferma

Nico Rosberg chiude in testa la seconda sessione di prove libere. Dietro di lui Lewis Hamilton, secondo. Ottimo terzo Jenson Button con la sua McLaren. Arrancano le Ferrari: Kimi Raikkonen è quinto, mentre Sebastian Vettel, sesto, ha fermato la vettura a bordo pista.

Fp2, Rosberg vola, Vettel si ferma
Fp2, Rosberg vola, male le due Ferrari

La Ferrari arranca ma nelle libere si mette di mezzo anche la sfortuna. Nella seconda sessione di prove libere in Bahrain un problema meccanico ha portato Sebastian Vettel a lasciare il circuito: colpa di un dado allentatosi che ha costretto il ferrarista a un parcheggio di fortuna sulla sabbia, il tedesco pilota della Ferrari ha comunicato ai suoi ingegneri: “La ruota posteriore sinistra non è stretta bene, il dado non è inserito bene, ecco il problema”. Una volta sceso dalla vettura e nella zona mista ha ammesso che il problema non gli è poi così chiaro. “Non sappiamo cosa sia successo al 100%. Sentivo che mancava qualcosa in trazione, e non volevo danneggiare la macchina. Non sono preoccupato, sono cose abbastanza normali, non siamo ancora al massimo ma era importante fare chilometri, e la cosa più importante è che la macchina sia ancora al top. Dovremo utilizzare le supersoft per le qualifiche, io purtroppo non sono riuscito a fare tutto quello che avrei voluto”.

Il Bahrain, ha messo già in luce i distacchi sul giro secco tra Mercedes e gli altri team, con Jenson Button migliore del "resto" a più di un secondo da Rosberg, l'inglese è stato seguito dalla Toro Rosso del sempre più sorprendente Max Verstappen a precedere le due Rosse, con Raikkonen (che ha concluso la giornata con qualche polemica relativa a alcuni commenti sul suo tempo) seguito Vettel . Complessivamente i tempi del venerdì hanno messo nuovamente in luce la supremazia Mercedes, con Rosberg ben intenzionato a proporsi (nuovamente) come il più agguerrito pretendente al trono di Hamilton.