GP Spagna, nelle qualifiche zampata di Hamilton. Male le Ferrari

Le qualifiche del GP di Spagna vedono il riscatto di Lewis Hamilton, che partirà dalla pole position. Nico Rosberg è secondo. Seconda fila tutta Red Bull, a sorpresa, con Daniel Ricciardo terzo e Max Verstappen ottimo quarto. Indietro le Ferrari, con Kimi Raikkonen quinto e Sebastian Vettel sesto.

GP Spagna, nelle qualifiche zampata di Hamilton. Male le Ferrari
f1.com

Lewis Hamilton si aggiudica la pole position del GP di Spagna al Montmelò con una zampata sorprendente. L'inglese ritrova la grinta e lo smalto dei giorni migliori e, nonostante un errore all'inizio della Q3, batte il compagno Nico Rosberg nella lotta per la pole. In seconda fila Daniel Ricciardo e lo scatenato Max Verstappen, autore di un grande esordio sulla RB12. Male le Ferrari, al quinto e sesto posto: Kimi Raikkonen precede Sebstian Vettel.


Q1- In Q1 è Rosberg a far segnare il miglior tempo in 1’23”002 (oltre 3” più rapido del miglior tempo in Q1 nel 2015), precedendo Hamilton, secondo a 0”212, e Verstappen, terzo a 0”576. Ricciardo è 4° a 0”747, poi Raikkonen 5° a 0”794 e Vettel 6° a 1”122. Gli eliminati sono Jolyon Palmer, Felipe Massa, Marcus Ericsson, Felipe Nasr, Pascal Wehrlein e Rio Haryanto. Il brasiliano della Williams è però penalizzato da un errore del muretto che lo fa uscire nel momento sbagliato facendogli perdere tempo a causa del traffico in pista. 


Q2- In Q2 invece gli eliminati sono Nico Hulkenberg, Jenson Button, Danill Kvyat, Romain Grosjean, Kevin Magnussen e Esteban Gutierrez. Il migliore tempo è di Hamilton che per la prima volta dall'inizio del week-end anticipa Nico Rosberg, precedendolo di 6 decimi. Terzo un impressionante Max Verstappen a 1”019, con Raikkonen quarto a 1”345, Ricciardo quinto a 1”426 , a 4 decimi dal giovane compagno, e Vettel sesto a 1”529.

Q3- Lewis Hamilton fa segnare un incredibile 1'22.000" con cui relega il compagno di squadra Nico Rosberg in seconda posizione, a oltre 2 decimi. Sorprende in positivo la Red Bull che piazza entrambe le monoposto in seconda fila con Ricciardo terzo, a 0”680. L'australiano precede il nuovo compagno di squadra Max Verstappen, che fa capire di non subire la pressione con una gran qualifica. Il giovanissimo pilota si ferma a 1”087 dal best lap di Hamilton. Male le Ferrari. Dopo una mattinata in cui sembrava che si potesse lottare per le posizioni di testa, Raikkonen chiude la qualifica in quinta posizione a 1”113 e precede Vettel sesto a 1”334. La quarta fila è aperta da Valtteri Bottas, settimo, e completata da Sergio Perez, ottavo. Bene Fernando Alonso, che porta la McLaren in Q3 e torna dopo più di un anno tra i primi dieci. L'idolo di casa è nono e precede l'altro acclamato pilota spagnolo, Carlos Sainz, decimo. 

foto: Formula1
foto: Formula1