Hockenheim, Rosberg al comando delle FP1

Nico Rosberg chiude in testa la prima sessione di prove libere, davanti al compagno di squadra Lewis Hamilton. Inseguono le due Ferrari, con Sebastian Vettel terzo e Kimi Raikkonen quarto. Subito dietro le Red Bull.

Hockenheim, Rosberg al comando delle FP1
foto: Getty Images

Si comincia con l’attività in pista sul tracciato di Hockenheim, dove la Formula 1 è tornata per il Gran Premio di Germania dopo un anno di assenza. Si riparte dalle Mercedes, che sul circuito di casa si sono portate davanti a tutti nella prima sessione di prove libere. Nico Rosberg ha chiuso il turno davanti a tutti, fermando il cronometro sull1:15.517 e lasciando il compagno di squadra a tre decimi. Lewis Hamilton, attuale leader della classifica e vincitore della scorsa gara, ha ottenuto il secondo tempo, dopo una sessione più complicata rispetto al rivale.

Anche in Germania le due Mercedes sono le vetture da battere, ma la Ferrari non si tira indietro. Il terzo tempo è di Sebastian Vettel, che ha chiuso la sessione a ben un secondo di ritardo dal leader di questa mattina, concentrando però il lavoro più sull’aerodinamica e sul passo gara, apparso decisamente all’altezza delle due Frecce d’Argento. Quarto tempo Kimi Raikkonen, poco distante dal compagno di squadra, da cui perde solo due decimi. Molto vicine sono anche le Red Bull. I due team, che qui si giocano la seconda posizione in classifica Costruttori, sono separati in questa prima sessione di prove libere da poco più di tre decimi: troviamo infatti Max Verstappen in quinta posizione, che precede il compagno di box. Daniel Ricciardo accusa un ritardo di poco più di un secondo e mezzo da Rosberg ed è distante dall’olandese di poco meno di due decimi.

Continuano a sorprendere le McLaren, con Fernando Alonso che festeggia il 35° compleanno con un settimo tempo in questo primo turno e precede il compagno di squadra Jenson Button, ottavo. Mentre lo spagnolo è distante poco più di un secondo e mezzo dalla vetta, l’inglese è il primo ad andare oltre i due secondi di distacco. Alle spalle del britannico troviamo le due Toro Rosso di Daniil Kvyat e Carlos Sainz, nono e decimo rispettivamente. Sono 2.5 i secondi che separano i due piloti del team di Faenza dalla Mercedes di Nico Rosberg. Ad Hockenheim inizia la lenta risalita della Sauber: Marcus Ericsson ha chiuso il turno in undicesima posizione, mentre il suo compagno di squadra, Felipe Nasr non è andato oltre la diciannovesima posizione.

Molto attardate le due Williams, che continuano a soffrire: Valtteri Bottas è dodicesimo e precede Felipe Massa, ma i due accusano quasi tre secondi di ritardo dal leader di questa mattina. Non sembrano a proprio agio nemmeno le Haas, con Romain Grosjean che ha chiuso il turno in quattordicesima posizione, mentre in pista è sceso al posto di Gutierrez Jean Leclerc, diciassettesimo alla bandiera a scacchi. Molto indietro anche le Force India, quindicesima con Nico Hulkenberg e sedicesima con Sergio Perez

foto: Formula 1 Official Twitter
foto: Formula 1 Official Twitter