Spa: le parole di Rosberg, Verstappen e Raikkonen

I primi tre piloti parlano in conferenza stampa al termine delle qualifiche del Gran Premio del Belgio. Soddisfatto Rosberg: "Buon giro, non era facile". Verstappen ottimista: "Siamo vicini alle Mercedes", Raikkonen rammaricato: "La pole era possibile".

Spa: le parole di Rosberg, Verstappen e Raikkonen
formula1.com

Subito dopo le qualifiche, con Nico Rosberg in pole, davanti a Max Verstappen e Kimi Raikkonen, ecco le prime considerazioni in vista della gara di domani.

Il primo a parlare è il poleman, Nico Rosberg, che svela le difficoltà della sua Mercedes nelle sessioni di libere di ieri e di questa mattina in ottica qualifica: "Abbiamo avuto un week-end difficile fino a questa mattina, non riuscivamo a trovare il passo per far segnare un buon tempo da qualifica. Alla fine abbiamo apportato delle modifiche alla vettura e così abbiamo risolto i nostri problemi. Tutto è andato come doveva andare." Uno sguardo poi alla gara: "Domani sarà una gara impegnativa e potremmo vedere un grande spettacolo, non sarà facile interpretare bene la gara".

Dopo il tedesco è l'idolo di casa, Max Verstappen, 2º con la Red Bull, su un circuito a suo dire non adattissimo alla vettura di Milton Keynes, ad attirare le sirene della stampa. Il talentuosissimo olandese è quasi sorpreso dalla sua prestazione: "Siamo davvero vicini alla Nercedes, su un circuito con dei lunghi rettilinei, dovremmo essere contenti di ciòAbbiamo avuto qualche problema stamattina, ma i meccanici hanno lavorato bene. La vettura era perfetta ed ha girato alla grande, sono davvero contento di essere secondo davanti a tutti i miei tifosi". Un Max Verstappen davvero esterrefatto dopo questa bellissima performance sull'insidioso circuito delle Ardenne.

Ultimo a parlare è Kimi Raikkonen. Iceman a Spa si esalta, come dimostrano i 4 successi sul tracciato belga, ma in conferenza fa notare tutto il suo rammarico, per una qualifica che sarebbe potuta, a suo dire, andare meglio: "Il primo tentativo è andato male, ho commesso un errore. Il secondo tentativo è stato molto buono anche se ho perso qualche decimo all'ultima curva. La pole era alla nostra portata e sono deluso. Sarebbe stato bello, ma domani sarà una gara molto bella. Siamo davanti e dobbiamo comunque essere soddisfatti di queste qualifiche"

Queste le parole dei primi tre, con Nico Rosberg che dovrà guardarsi dagli attacchi dei due piloti, che sono il più giovane e il più anziano di questo Mondiale di F1.