Singapore, Rosberg: "Giro perfetto, uno dei migliori in carriera"

Nella conferenza post-qualifiche, Nico Rosberg è raggiante per la pole, così come Ricciardo contento per la prima fila: "Bello battere una Mercedes". Meno soddisfatto Hamilton, 3°: "Male da inizio weekend".

Singapore, Rosberg: "Giro perfetto, uno dei migliori in carriera"
formula1.com

Animi diversi in casa Mercedes dopo le qualifiche del GP di Singapore. Se Nico Rosberg è festante per via della pole ottenuta, grazie ad un gran giro, non si può dire lo stesso di Lewis Hamilton, 3° e deluso da una vettura che non lo mette a suo agio. Insieme ai due piloti Mercedes, troviamo Daniel Ricciardo, che grazie al 2° tempo, si prende la prima fila, battendo il compagno di team Max Verstappen, 4°. Il pilota australiano, battuto da Sebastian Vettel l'anno scorso, è ancora 2° in griglia, ma è felice degli evidenti passi avanti fatti dalla sua Red Bull, rispetto alla passata stagione. 

Le prime domande sono tutte per il poleman, che eguaglia il numero di partenze al palo del grande Fangio, nel suo 200° Gp: "Sono assolutamente felice, questo è il mio 200esimo Gran Premio e il giro è uno dei miei migliori 3 in carriera, è andato tutto benissimo." Il tedesco prosegue parlando delle sue preoccupazioni, riguardo alla vicinanza delle Red Bull in Q2: "A un certo punto nelle qualifiche non era chiaro quanto saremmo stati forti rispetto alle Red Bull perché loro sono stati molto veloci con le gomme supersoft. Ho dovuto dare tutto e sono riuscito a tirare fuori dal cilindro questo giro". Rosberg si concentra poi sulla gara di domani, parlando del passo gara della Red Bull, che potrebbe dar fastidio alle Mercedes nella lotta per il GP: "Non sono preoccupato, ma saranno da tenere d'occhio. Partendo con le gomme Supersoft saranno pericolosi, anche in virtù del passo gara mostrato venerdì".

Dopo il poleman, le attenzioni dei media si concentrano sul secondo classificato, Daniel Ricciardo, che dopo aver sofferto inizialmente la concorrenza di Verstappen, nelle ultime gare ha dimostrato di essere ritornato in forma. Per l'australiano l'obiettivo era la prima fila è così è stato: "L'obiettivo era quello di cercare di essere in prima fila. Sapevamo che sarebbe stato difficile piazzarsi davanti alle Mercedes, quindi è stato bello batterne almeno una. Siamo migliorati anche durante le qualifiche e in Q3 ho fatto davvero un bel giro, non al livello di Nico, ma è abbastanza buono per la prima fila". Il pilota della casa austriaca si concentra sulla gara, e sulla scelta delle gomme SuperSoft allo start: "La nostra idea era di qualificarci con quello pneumatico e ci siamo riusciti. Ovviamente riteniamo che sia una buona cosa; vediamo se si fa la differenza domani". 

Ultimo a parlare è Lewis Hamilton, di certo non soddisfatto, ma onesto ad ammettere la superiorità dei rivali, soprattutto di Nico: "Non è stata solo una sessione andata male, ma è da inizio week-end. Non ho nessun buon giro dall’inizio alla fine delle prove. Nico invece ha fatto invece ha fatto un ottimo giro ed ha dimostrato tutto il vero potenziale della nostra macchina. Speriamo di fare dei passi avanti domani in garam così da ottenere un risultato buono per tutto il team”.

Si chiude così la conferenza stampa, con Rosberg molto felice per la pole conquistata, a differenza del compagno Lewis Hamilton, che non è riuscito a trovare un buon feeling e spera di riuscire a fare una buona gara domani. Morale alle stelle per Daniel Ricciardo, che spera di poter sfruttare al meglio la strategia ideata dal suo team, per provare a portare a casa la sua prima vittoria in stagione.