Vertsappen in testa alla fine delle FP3 di Austin

L'olandese della Red Bull anticipa il compagno di team alla fine della terza sessione di libere. 3° Raikkonen, seguito dalle Mercedes e Vettel, 6°, colpito da problemi sulla vettura.

Vertsappen in testa alla fine delle FP3 di Austin
formula1.com

Si conclude anche la terza sessione di prove libere del Gp degli USA, sul circuito di Austin. Ad imporsi alla fine dell’ultima sessione di prove è l’olandese della Red Bull, Max Verstappen, che nei minuti finali del turno, calzando gomme Supersoft, fa segnare il miglior tempo fermando il crono in 1’36”766, unico a scendere sotto il muro dell’1.37.

Alle spalle dell’olandese troviamo il compagno di team Daniel Ricciardo, che si conferma costante dopo il 2° posto delle FP2, quando si era insidiato alle spalle del leader del mondiale, Nico Rosberg. L’italo-australiano, percorre 19 giri, alternando gomme medie e SS, con le quali fa segnare il tempo di 1.37.032. A 2 decimi e mezzo da Ricciardo e a mezzo secondo da Verstappen, si piazza Kimi Raikkonen, che ha girato tutta la sessione montando gomme supersoft.

Bisogna scendere in 4° posizione per trovare la prima delle Mercedes, quella di Lewis Hamilton. L’inglese ha girato tutta la sessione con gomme a mescola Soft, con la quale fa segnare anche il tempo di 1.37.483, a soli 7 decimi dalla prestazione di Verstappen. Il Campione del mondo in carica negli ultimi secondi scende in pista con nuove gomme Supersoft, con le quali però non completa alcun giro cronometrato, nonostante gli ottimi parziali fatti segnare nell’unico tentativo lanciato. Alle sue spalle si piazza Nico Rosberg, che segue quasi lo stesso programma del compagno di box. Per lui miglior tempo con gomme Soft in 1.37.784, al quale seguono giri con gomme supersoft, ma senza particolari acuti.

Si ferma in 6° posizione Sebastian Vettel. La sessione del tedesco è da film horror, poiché percorre solo 8 giri, prima di fermarsi ai box per problemi al cambio e anche per una perdita di potenza, avvertita dal tedesco durante il suo ultimo tentativo cronometrato. Per lui 1.37.894, che gli vale il 6° tempo a oltre 1” da Verstappen.

In 7a posizione si ferma la prima delle Force India, che avevano ben sorpreso ieri. Nico Hulkenberg chiude ancora davanti al compagno Sergio Perez, soltanto 11°. Il tedesco però impressiona perchè si ferma a pochi centesimi dalla Ferrari di Vettel, infatti soltanto 54 millesimi dividono i due tedeschi e tempo di 1.37.948 a 1.2” di distacco da Verstappen.

Scala la classifica Valtteri Bottas, che si piazza in 8° posizione, con il tempo di 1.38.188, con cui anticipa le due McLaren di Jenson Button e Fernando Alonso, 9° e 10°, separati da 2 decimi tra loro.

Da segnalare anche l’uscita di pista di Pascal Wehrlein, che provoca la temporanea sospensione della sessione. Il tedesco chiude in ultima posizione a 6” dal leader e con soli 7 giri percorsi.