La Mercedes vuole Bottas

Il team tedesco starebbe pensando al finlandese Valtteri Bottas come secondo pilota nel 2017. La trattativa con la Williams è difficile ma non impossibile.

La Mercedes vuole Bottas
La Mercedes vuole Bottas

Dal ritiro di Nico Rosberg quasi ogni giorno circolano voci su chi possa sostituire il campione del mondo 2016 in Mercedes. Pare che inizialmente la Mercedes puntasse ad un top driver per avere anche nel 2017 due piloti in grado di lottare per il titolo. Vettel però ha subito smentito le voci di una trattativa in corso, Raikkonen è uno dei pochi piloti a non aver neanche chiamato il direttore esecutivo della Mercedes Toto Wolff e piloti come Verstappen e Ricciardo sono bloccati dalla Red Bull. Wolff aveva annunciato di essere interessato a Fernando Alonso, ma la Mclaren ha fatto muro e le possibilità di un passaggio dello spagnolo in Mercedes sono più basse ogni giorno che passa. A questo punto l'interesse della Mercedes si è rivolto al finlandese Valtteri Bottas.

Bottas sarebbe il nome ideale per la Mercedes, è un pilota abbastanza giovane, ha dimostrato varie volte di saper andare forte, ha quattro anni di esperienza in F1 (di cui tre a livelli abbastanza alti) ed è il protetto di Toto Wolff. Bottas è un pilota che ha ancora dei limiti, ma che potrebbe crescere e migliorarsi moltissimo e un passaggio in un top team potrebbe aiutarlo a farlo abbastanza velocemente. Non solo, con un eventuale arrivo di Bottas, la Mercedes non si troverebbe nella scomoda situazione degli ultimi tre anni, in cui aveva due piloti in grado entrambi di lottare per il titolo: Bottas, per quanto forte, attualmente non è in grado di battere Lewis Hamilton. Il pilota finlandese però potrebbe crescere molto facendo da spalla ad Hamilton e porterebbe comunque una quantità di punti sufficiente per lottare ad armi pari con la Red Bull, che, con il duo Verstappen-Ricciardo e le nuove regole, si candida ad essere un serio competitor per la Mercedes nel 2017.

Il problema però è che Valtteri Bottas è sotto contratto con la Williams, e il team inglese non pare intenzionato a cedere il suo pilota di punta. Alla Mercedes è già stata rifiutata una prima offerta: il team tedesco fornisce motori alla Williams e aveva offerto uno sconto di 10 milioni sulla fornitura in cambio di Bottas. Margini per continuare la trattativa ci sono, perchè la Mercedes ha altre carte da giocarsi e la Williams potrebbe anche convincersi a cedere il finlandese per evitare rappresaglie dal team tedesco (che abbiamo già visto nel 2015 può decidere di fornire ai suoi team clienti motori più o meno competitivi). Cosa potrebbe offrire la Mercedes alla Williams per riuscire ad ottenere Bottas? Oltre ad una buona offerta economica la Mercedes può offrire Paddy Lowe e/o Pascal Wehrlein. Lowe lascerà il team di Brackley e la sua destinazione più plausibile è proprio la Williams. Prima di poter diventare operativo però dovrà rispettare sei mesi di "gardening". La Mercedes in caso di arrivo di Bottas magari potrebbe però permettere a Lowe di essere operativo sin da subito. In aggiunta o in alternativa a questo la Mercedes potrebbe mettere sul piatto anche Pascal Wehrlein, offrendolo alla Williams in cambio di Bottas. Wehrlein è giovane e ha già dimostrato di essere forte e con la Williams potrebbe crescere e fare esperienza. Il team inglese avrebbe comunque un pilota forte, anche se meno esperto, che potrebbe garantire una buona quantità di punti per il mondiale costruttori.

Nei prossimi giorni vedremo se e come si evolverà questa trattativa. La Mercedes non sembra voler puntare su Wehrlein, che è considerato ancora troppo acerbo, e quindi Bottas pare l'alternativa più credibile. Se non dovesse arrivare il finlandese però sarà proprio il tedesco il favorito per la Mercedes, a meno di clamorosi colpi a sorpresa.