F1 - Massa in Williams nel 2017: ora è ufficiale

Sia il team inglese che il pilota brasiliano hanno dato l'annuncio dell'unione per la prossima stagione. Bottas va in Mercedes

F1 - Massa in Williams nel 2017: ora è ufficiale
Massa in Williams nel 2017: ora èufficiale

Soltanto pochi minuti fa vi avevamo riportato le parole di Claire Williams, che dichiarava come gli annunci ufficiali di Valtteri Bottas in Mercedes e di Felipe Massa in Williams fossero ormai imminenti. Sinceramente però non ci aspettavamo che questi annunci potessero arrivare proprio oggi. Solo un'ora fa la Sauber ha ufficializzato Wehrlein come pilota per il 2017, ora arriva anche l'annuncio di Massa in Williams. E proprio in questi minuti la Mercedes sta annunciando ufficialmente Bottas.

Siamo contenti di annunciare che Felipe Massa ha accettato di riunirsi alla Williams per la stagione 2017, con un contratto di un anno”. Con questo annuncio su Twitter il team inglese ha dato la conferma definitiva di qualcosa che gli appassionati di F1 sapevano da un po'. Il pilota brasiliano aveva annunciato durante il GP d'Italia 2016 il suo ritiro a fine stagione, pronto a lasciare il suo posto al debuttante canadese Lance Stroll, dichiarando però che il suo non era un ritiro dal mondo delle corse dato che avrebbe continuato la sua carriera in altre categorie (WEC, DTM o Formula E). Il ritiro a sorpresa di Nico Rosberg però ha lasciato un buco sulla griglia di F1 2017 e, quando la Mercedes ha deciso di prendere Bottas, la Williams ha ricontattato il brasiliano per convincerlo a correre un altro anno con il team inglese. Oggi è arrivata l'ufficialità e la Williams ha anche annunciato che Massa sostituirà Bottas (che andrà in Mercedes).

Lo stesso Felipe Massa ha annunciato sui suoi profili Twitter e Facebook di essere felice di tornare. “La mia intenzione è sempre stata quella di gareggiare da qualche parte, perchè ho ancora la passione per le gare e per la competizione. Ho anche un forte amore per la Williams perchè gli ultimi tre anni mi sono divertito con la squadra, e quindi tornare per aiutare a dare stabilità alla squadra e l'esperienza per migliorare nel 2017 era qualcosa che sentivo che era giusto fare. Ho la passione per le corse, per la competizione e per la lotta in pista. Il mio ritorno non è perchè vedo la F1 come la migliore opzione possibile ma perchè vedo il mio ruolo in Williams come il migliore possibile. Non sarei tornato con qualsiasi altro team. Non mi scorderò mai delle scene che ho visto in Brasile e ad Abu Dhabi l'anno scorso. Sono molto grato per quello che è successo l'anno scorso e per tutti i messaggi di affetto. Qualsiasi cosa accadrà questa stagione lascerò questo sport a testa alta. Quando mi sono unito alla Williams nel 2014 ho trovato una squadra – e una famiglia – di cui ho amato far parte. Di certo non ho perso il desiderio di gareggiare e combattere in pista. A qualsiasi cosa mi sarei dedicato quest'anno, ci avrei messo il 100% per fare il meglio che potevo, e se non avessi avuto la passione, non avrei accettato di tornare. Sin da quando ho annunciato il ritiro lo scorso anno, ho valutato le mie opzioni e c'è stato un gran numero di opportunità che mi si è presentato e che avrei potuto cogliere. Comunque, ho fatto una scelta e quindi ora la mia concentrazione è rivolta a questo. Andare nel team campione del mondo è una grande opportunità per Valtteri. È un pilota di talento ed è stato bello lavorare con lui per tre anni. Gli auguro il meglio per il prossimo capitolo della sua carriera. Non discuterò dettagli riguardo la negoziazione. Dirò solo che ho fatto la scelta giusta e che sono felice di continuare come parte del team. Penso che quello che è successo alla fine della stagione l'anno scorso, con l'annuncio inaspettato del ritiro di Nico ha generato un susseguirsi di eventi unico. A Valtteri è stata offerta un'opportunità fantastica e, come risultato, è sorta un'occasione per me. Quando i media hanno iniziato a riportare che io sarei potuto tornare, sono stato toccato dalla risposta di molti tifosi che volevano vedermi tornare. Questo è stato un fattore nella mia decisione so vorrei ringraziare i miei fan per il supporto. Ma, alla fine, quando ho saputo che c'era un'offerta non potevo rifiutare. Era la Williams! Al momento il contratto è solo per il 2017 e non ho pensato a cosa accadrà dopo. Non vedo l'ora di lavorare con Lance (Stroll), lo conosco da tempo. Nei campionati in cui ha corso ha provato che merita questa opportunità ed è bello dare il benvenuto ad un nuovo talento in F1. Lance sarà anche giovane, ma la Williams ha la tradizione di portare giovani piloti in questo sport. Sarà un anno eccitante con il cambio di regolamento tecnico e passerò un sacco di tempo con il team a prepararmi per la stagione. È presto per fare previsioni, perchè ancora non siamo andati al volante. Ma posso dire che non vedo l'ora di guidare la FW40 quando il mese prossimo inizieranno i test”.