F1 - GP Cina, Verstappen vuole rifarsi, sperando nella pioggia

Verstappen ammette il ritardo della Red Bull nei confronti di Mercedes e Ferrari

F1 - GP Cina, Verstappen vuole rifarsi, sperando nella pioggia
F1 - GP Cina, Verstappen vuole rifarsi, sperando nella pioggia

Il GP di Melbourne ci ha consegnato una Red Bull in difficoltà, sia sotto l'aspetto dell'affidabilità che sul passo gara. Se infatti Ricciardo è stato costretto al ritiro per problemi al cambio, Verstappen non è mai stato in partita per la vittoria finale, se non per essersi ritrovato Hamilton alle sue spalle, per qualche giro, più per la strategia Mercedes che per suoi meriti. 

Va detto, ad onor del vero, che Red Bull ci ha insegnato, negli anni a venire, come sia stata in grado di recuperare molto terreno nell'arco del campionato, a seguito di un primo Gran Premio non proprio stellare. A proposito di questo Verstappen ha detto: "Dobbiamo migliorare, stiamo lavorando sodo per portare degli aggiornamenti che possano farci diminuire il gap dai primi due team al momento troppo grande". Siamo certi di questo e dando ascolto all'olandese "Soprattutto quando ci saranno gli aggiornamenti del motore" immaginiamo una Red Bull in difficoltà in Cina, specialmente nell'ultimo settore.

Sarà bello vedere se, nonostante questo, la percorrenza in curva necessaria nel secondo settore sarà di livello come gli anni scorsi, così da poter almeno limitare i danni e dimostrare una volta di più le peculiarità tecniche del mago Newey. Ad ogni modo, il pilota olandese non nasconde la speranza di avere una gara bagnata, così da limitare il gap tecnico della vettura e poter mettere in mostra le indubbie doti viste l'anno scorso, in particolare al GP del Brasile. 

Anche a lui sono state rivolte domande sulla spettacolarità della Formula 1 e come Liberty Media possa migliorare lo spettacolo ed interagire con i fans ed ha risposto così: "penso sia giusto ascoltare i fan. Mi manca il rumore dei motori per esempio. E' sempre qualcosa di magico. Oggi andiamo veloce, ma in rettilineo non andiamo veloci rispetto ad alcuni anni fa. Il rumore dei motori, mi piacerebbe. Poi bisognerebbe fare qualcosa per aumentare il numero dei sorpassi".

Chissà cosa verrà fuori tra il nuovo attore principale Liberty Media, le squadre ed i fans; senza dubbio andrebbe approfondito cosa si cerca in una gara di Formula 1. I meno giovani sanno benissimo che il problema del pubblico, della spettacolarità di questa competizione, è un qualcosa che ci portiamo dietro ormai da più di 20 anni, pur passando per diverse epoche tecnologiche e diversi circuiti. Anche questo sarà materia da approfondire.