F1, GP Canada - Vettel: "Meritavamo più del quarto posto"

Il tedesco, autore di una bellissima rimonta, fa mea culpa per la brutta partenza ma pizzica Bottas e Vertsappen: "Non mi hanno lasciato spazio"

F1, GP Canada - Vettel: "Meritavamo più del quarto posto"
F1, GP Canada - Vettel: "Meritavamo più del quarto posto"

E’ un Sebastian Vettel rabbuiato quello che traspare dalle interviste nel post gara. Il tedesco, autore di una splendida rimonta, classifica quella di Montreal come una gara sfortunata, pregiudicata prima da una partenza non buona delle Rosse ma, soprattutto, da uno stacco frizione di Max Verstappen eccezionale che però in curva 1 ha toccato e danneggiato il lato destro dell’ala anteriore della vettura del tedesco.

Questo ha costretto gli uomini in rosso a fare un pit stop in più per via della sostituzione dell’ala danneggiata, facendo piombare in 18esima posizione il quattro volte campione del mondo. Ma, volendo analizzare quanto successo in casa propria, Vettel ammette: “Credo che la mia partenza non sia stata buona, ma neanche così negativa. Certamente sono stato sorpreso da Bottas, non ho capito dove volesse andare dato che l’aderenza all’interno in quel tratto è molto bassa. Potremmo anche discutere del fatto che Verstappen avrebbe potuto lasciarmi dello spazio in più, ma è andata così”

Quello che però molti non riescono a capire è il perché Vettel non sia stato fatto rientrare subito per la sostituzione dell’ala, durante il regime di Safety Car in cui si sarebbe riaccodato al gruppo compatto. Su questo il tedesco ha riferito: “Quando la Safety Car è uscita non ci siamo resi conto di avere un problema serio sull’ala, siamo rimasti in pista e abbiamo perso una grande opportunità. Dopo la sosta sono stato costretto ad una rimonta intensa, peccato non essere salito sul podio”

Ma nonostante tutto, l’attuale leader del mondiale prova a vedere il lato positivo della gara: “Credo che oggi sia stata una giornata sfortunata. La macchina non andava male nonostante qualche danno con il fondo ed in altre parti, ma la vettura era veloce. Mi sono trovato in lotta ed è stata una gara più divertente rispetto ad una in solitaria, ma il risultato odierno non è quello che il team merita”.

Dalle parole di Vettel traspare anche una completa fiducia nella capacità tecnica della SF70-H, denotata anche dall’ottimo passo gara tenuto durante la rimonta: “E’ palese che oggi avremmo potuto ottenere un risultato migliore del quarto posto, ma questo è il risultato che abbiamo raccolto. Avevamo un grosso potenziale, ma le circostanze ci sono state sfavorevoli. Dobbiamo lavorare su alcuni elementi per migliorare ancora, ma nel complesso siamo consapevoli di essere forti e di avere una vettura competitiva”

Tutto vero e da sottoscrivere quanto detto dal tedesco. Ma qualcosa di meglio sulla strategia si poteva anche fare. Peccato.