F1, GP Azerbaijan - Hamilton: "Sono un tifoso Ferrari ma ora voglio batterla"

Il vincitore dell'ultima gara in Canada ammette che il ritardo in classifica nei confronti di Vettel è dovuto ad una miglior costanza di rendimento del tedesco, ma per domenica è determinato: "Voglio vincere".

F1, GP Azerbaijan - Hamilton: "Sono un tifoso Ferrari ma ora voglio batterla"
F1, GP Azerbaijan - Hamilton: "Sono un tifoso Ferrari ma ora voglio batterla"

Come vi abbiamo diffusamente scritto negli articoli di oggi, questa è stata la giornata della conferenza stampa di apertura del Gran Premio dell’Azerbaijan, in cui l’attenzione era puntata su Raikkonen e Bottas. Ma gli occhi erano puntati tutti su Lewis Hamilton, un po’ per essere stato il vincitore e dominatore dell’ultima gara a Montreal ed un po’ per essere stato sotto i riflettori viste le parole molto interpretate a lui affibbiate a seguito di una intervista rilasciata dall’inglese tempo fa.

Infatti, è cominciata a girare la voce circa l’intenzione del tre volte campione del mondo della Mercedes di ritirarsi al termine del 2017. Appena giunto a Baku, Hamilton ha rispedito al mittente quanto riportato dalle varie testate in settimana: “Non so, non so nemmeno di quando ho parlato in merito. Comunque non sto pensando al ritiro, non credo di essere in una posizione in cui debba farmi da parte per lasciare spazio ad un giovane. Credo che il sogno di molti sportivi sia quello di uscire di scena quando si è al vertice, ma a volte abbiamo visto atleti che si sono fermati prima del tempo. Non ho deciso che voglio fermarmi prima del mio tempo”

Passando alla parte più interessante del week end, ovvero la conquista della vittoria sull’unica pista in calendario in cui Hamilton ancora non è mai salito sul gradino più alto del podio, l’inglese è apparso nel paddock molto determinato per raggiungere questo obiettivo e per l’ennesimo duello in stagione con la Ferrari di Sebastian Vettel.

Lewis Hamilton in azione a Baku nel 2016
Lewis Hamilton in azione a Baku nel 2016

Il diretto rivale tedesco è attualmente primo in classifica piloti e, rispetto ad Hamilton, ha avuto una prima parte di stagione sicuramente più costante in termini di rendimento. Infatti il ferrarista, a parte la defezione di Montreal a causa della toccata al via con Max Verstappen che ha pregiudicato una gara conclusa con un quarto posto, ha totalizzato nelle restanti 6 gare tre vittorie ed altrettanti secondi posti. In confronto l’inglese invece presenta un quarto posto conquistato in Russia ed un settimo posto a Montecarlo. Hamilton conosce l’importanza della costanza di prestazione e sull’argomento queste sono le sue parole: “La consistenza è la chiave per vincere il campionato. Fino ad ora Sebastian ha avuto la costanza tipica di chi lotta per vincere il campionato, quindi noi siamo chiamati a migliorare sotto questo aspetto”

In conclusione l’inglese della Mercedes, non per la prima volta, ha parlato della Ferrari e di quanto sia un fan per la Scuderia di Maranello: “Al momento non penso ad un futuro in Ferrari. Oggi penso a come battere la Ferrari. Non ho mai nascosto di essere un grande fan della squadra, sono un grande tifoso della Ferrari sia per quello che hanno realizzato nella storia del motorsport che per le vetture stradali che producono. Detto questo non so cosa riserverà il futuro. Mi piace molto il confronto che siamo vivendo con la Ferrri e li ammiro per la loro forte concorrenza”

Ancora una volta l’inglese manda messaggi d’amore a Maranello. Chissà mai se i due protagonisti convoleranno a nozze…