Diretta Formula 1, Gran Premio di Ungheria live: vince un eroico Vettel, Raikkonen 2°. Hamilton cede il podio a Bottas

Diretta Formula 1, Gran Premio di Ungheria live: vince un eroico Vettel, Raikkonen 2°. Hamilton cede il podio a Bottas
Diretta Formula 1, Gran Premio di Ungheria live: vince un eroico Vettel, Raikkonen 2°. Hamilton cede il podio a Bottas

CLASSIFICA: Vettel - Raikkonen - Bottas - Hamilton - Verstappen - Alonso - Sainz - Perez - Ocon - Vandoorne

Da Francesco Cammuca e dalla redazione motori di Vavel Italia il ringraziamento per averci seguito. Vi auguriamo un paio di settimane di break, meritato per i piloti e per le squadre. Prossimo appuntamento a Spa-Francorchamps, per uno degli appuntamenti più attesi della stagione.

70/70 SEBASTIAN VETTEL VINCE IL GRAN PREMIO DI UNGHERIA! NONOSTANTE IL PROBLEMA ALLO STERZO DAVANTI A KIMI RAIKKONEN, CHE HA MORSO IL FRENO MA SI È PIAZZATO SECONDO!

E Lewis Hamilton, come promesso, cede la terza posizione a Bottas. Quinto Verstappen davanti a un clamoroso Alonso.

Sebastian Vettel ora ha 14 punti di vantaggio su Hamilton e 33 su Bottas.

70/70 Hamilton non ne ha più, doppietta sempre più vicina!

70/70 Verstappen sembra aver mollato, si accontenta del quinto posto

70/70 ULTIMO GIRO IN UNGHERIA, VETTEL DAVANTI

69/70 Si ritira Hulkenberg

69/70 Inizia il penultimo giro: Vettel a 1.3 su Raikkonen e 3.1 su Hamilton

68/70 Traversone di Verstappen, respira Bottas

68/70  Vettel torna a fare un giro velocissimo, rallenta nuovamente Hamilton

67/70 QUATTRO GIRI TUTTI DA VIVERE ALL'HUNGARORING

66/70 Verstappen incollato a Bottas

66/70 Si è rifatto sotto Lewis, 1.2 da Raikkonen

65/70 Si riavvicina Hamilton a causa del doppio sorpasso di Vettel e Raikkonen

65/70 Da doppiare Sainz e Alonso, in lotta fin dall'inizio

64/70 Ha rallentato tantissimo Hamilton, che si allontana dal duo rosso

63/70 Posso respirare le due Ferrari

63/70 C'è il doppiaggio di Ocon adesso per chi comanda. Complicato per Hamilton.

62/70 Un gran peccato: si ritira Di Resta

62/70 Tornano a guadagnare circa due decimi Kimi e Lewis

61/70 Vettel per la prima volta scende sotto 1'21'', allunga leggermente

61/70 Complicato il doppiaggio di Vandoorne per Raikkonen e Hamilton

60/70 Spingono le Ferrari, miglior giro in gara per entrambi

59/70 E i parziali lo dicono: Vettel guadagna 6 decimi su Hamilton, Kimi ne guadagna 4

59/70 Controllo al limite per l'inglese, che si allontana

59/70 Hamilton usa il DRS su Raikkonen per la prima volta

58/70 Tutti si sbarazzano dei doppiati, qualche difficoltà per Bottas

57/70 Lungo di Verstappen che vanifica gli sforzi fatti

56/70 Fase di doppiaggi per chi sta davanti, ci sono Hulkenberg e Magnussen in lotta davanti alle Ferrari

55/70 Buon passaggio questo per le due Rosse, Verstappen mangia un altro secondo a Bottas

54/70 Hamilton guadagna sei decimi a Kimi in questo giro

54/70 Raikkonen sembra quasi scortare Vettel

53/70 Tutti sullo stesso tempo in questo passaggio. E Verstappen mangia mezzo secondo...

52/70 In questo passaggio sono i due finlandesi a guadagnare sui rispettivi compagni di squadra

51/70 E dopo quel Team Radio, Bottas ha ripreso a guadagnare su Hamilton

50/70 Cinquantesimo passaggio, i primi tre in meno di 3 secondi

49/70 Team radio a Bottas: "Se Hamilton non passa le Ferrari, ti ridaremo la posizione"

49/70 Alzano un po' il ritmo Vettel e Raikkonen, Hamilton non guadagna

48/70 Intanto Verstappen guadagna 6/7 decimi al giro per Bottas

47/70 E l'inglese si avvicina tantissimo a Raikkonen

46/70 Ordine di scuderia, Hamilton davanti a Bottas...

45/70 Entra ai box Hulkenberg, che era sesto

44/70 Verstappen intanto fa giro record con gomma soft nuova e pista libera

43/70 Torna a funzionare la radio di Hamilton, che appare molto carico

43/70 Non guadagnano le Mercedes in questo passaggio. Gara carica di tensione.

42/70 Rientra anche Vandoorne, ottima la sua gara

42/70 Intanto arriva un passaggio in cui i tempi sono più o meno gli stessi per i primi quattro

42/70 Entra ora ai box Verstappen

41/70 Ora Vettel perdere due decimi e mezzo sugli altri tre

40/70 Le Ferrari e le Mercedes racchiuse in 5 secondi

40/70 Il finlandese intanto rosicchia decimi ai due ferraristi

39/70 Bottas e Hamilton ora sono ingaggiati

38/70 Giro veloce per Hamilton, 1'21''650

38/70 Splendido sorpasso di Alonso su Sainz

37/70 Ora i doppiaggi rallentano Bottas e Hamilton, respirano Vettel e Raikkonen

36/70 Mercedes nettamente più veloci delle Ferrari con gomma soft

35/70 Resta davanti la Toro Rosso

35/70 Intanto duello ai box tra Sainz e Alonso

35/70 Guadagnano tanto sia Bottas che Hamilton sulle due Ferrari

34/70 Team radio Raikkonen: "Avevo il ritmo per stare davanti"

33/70 Fatta eccezione per Verstappen che non è ancora rientrato, tutto come prima in termini di posizioni

33/70 Nonostante il gran ritmo, cambio gomme anche per Raikkonen

33/70 Subito un bloccaggio in frenata per Seb, mentre Bottas spinge e Hamilton si avvicina

33/70 Ai box Sebastian Vettel!

32/70 Molto meglio il pit stop del britannico rispetto al compagno di squadra

32/70 Cambia le gomme anche Hamilton

31/70 Pit stop abbastanza lungo

31/70 Ora la Mercedes spinge con entrambi i piloti. Ma Bottas va ai box!

30/70 Raikkonen è vicinissimo a Vettel! Poco più di un secondo di ritardo

30/70 Poi c'è una gara a parte da Sainz, che è lontano oltre 23 secondi dal britannico e tiene dietro, sfalsate, McLaren e Force India

29/70 La situazione Vettel ha 1.6 su Raikkonen, che gestisce 6.6 su Bottas. Il finlandese ha 2.4 di vantaggio su Verstappen che tiene Hamilton a 1.6.

28/70 Hamilton prova ad accorciare le distanze su Verstappen, 1.6 il ritardo

27/70 Intanto Raikkonen sta staccando ulteriormente Bottas, intorno ai 7 secondi il divario

26/70 I tempi di Seb sono comunque buoni

25/70 Piccolo problema allo sterzo per Vettel: "Mentre sono in rettilineo, va a sinistra"

24/70 Scende sotto i due secondi il divario tra le Rosse

23/70 Invariato ancora il distacco tra i primi tre, con  Bottas che tiene a distanza Verstappen

22/70 Si ferma Grosjean, problemi alla gomma posteriore dopo il pit-stop

21/70 Intanto alza un po' i tempi Vettel, e Raikkonen si porta a 2.2

20/70 Impressionante il fatto che le Mercedes non riescano ad avere ritmo con le super-soft

19/70 Intanto finalmente un sorpasso: Hulkenberg 11° davanti a Palmer

19/70 Intanto parla Ricciardo: "Qualcosa da dire a Verstappen? Sicuramente dopo la gara"

18/70 Tempi praticamente identici tra i primi tre 

17/70 Accelera giro dopo giro anche Raikkonen, sceso sotto i 3" di ritardo da Vettel

16/70 Team radio dell'inglese: "Le gomme stanno bene, ma non ho ritmo per attaccare Verstappen"

15/70 Intanto Hamilton prova ad alzare il ritmo

14/70 Ora sono 9 i secondi di vantaggio su Seb su Valtteri, in mezzo Raikkonen a 3.2 di ritardo

12/70 Finora è un monologo rosso: Vettel ha 2.8 su Kimi e 7.9 su Bottas

11/70 Intanto la Red Bull dell'olandese è sui tempi di Bottas, chissà che non pensi al sorpasso prima di scontare la penalità

10/70 Un secondo guadagnato da entrambe le Ferrari sul finnico della Mercedes in questo giro

9/70 Invece non trovano ritmo Bottas e Hamilton, con Verstappen in mezzo

8/70 Vettel abbassa i suoi tempi giro dopo giro, 2.6 di vantaggio su Raikkonen

7/70 Sotto investigazione anche il contatto Hulkenberg-Grosjean

6/70 DIECI SECONDI DI PENALITA' DI VERSTAPPEN

6/70 Cercano subito l'allungo le due Ferrari

Non è cambiato nulla a livello di posizioni, quando siamo nel corso del sesto giro su 70

Invariate le prime tre posizioni, Verstappen tiene dietro Hamilton

Spegne le luci la Safety Car, si riprende

Tanti i contatti alla partenza, anche Hulkenberg vs Grosjean

Visibilmente arrabbiato l'australiano, mentre la Safety Car procede

Max ha dato una bella botta a Daniel, vedremo se ci saranno provvedimenti

Rivediamo il contatto tra le due Red Bull: Ricciardo allunga la traiettoria, va al bloccaggio e dopo aver colpito Verstappen fora e crea il problema al radiatore

SAFETY CAR IN PISTA

Grande scatto di Sainz che ha superato le McLaren, poi Perez e Ocon

Ricciardo fora dopo un contatto e poi va in testacoda

Scattano bene le Ferrari, Bottas tiene il terzo posto e Verstappen passa Hamilton

VIA! VIA! SCATTA IL GRAN PREMIO DI UNGHERIA!

14.00 Si spengono i semafori, via al giro di ricognizione

13.47 Sulla griglia suona l'inno ungherese

13.30 Pitlane aperta, le vetture iniziano a girare prima di schierarsi sulla griglia

13.20 Inizia a salire la tensione, 40 minuti allo spegnimento dei semafori

12.30 Piccolo brivido nel box Ferrari, lavoro sul cambio della vettura di Vettel. Allarme rientrato dopo pochi minuti.

Amici di Vavel Italia, Francesco Cammuca e tutta la redazione motori vi danno il benvenuto sul circuito dell'Hungaroring, sede del Gran Premio di Ungheria di Formula 1. Abbiamo ormai girato la boa, dieci gare sono state effettuate dai piloti delle dieci scuderie che si sono presentate ai nastri di partenza del Campionato del Mondo 2017, e altre dieci se ne correranno da qui alla fine di una stagione che finora è stata elettrizzante, divertente, ricca di colpi di scena ma ancora senza un vero padrone dopo la prima metà. E proprio in questa occasione, in questa gara in terra magiara che precederà la meritata sosta estiva, l'equilibrio potrebbe finalmente rompersi e mandare in vacanza in testa al Mondiale uno tra Sebastian Vettel e Lewis Hamilton. Sono loro due, il ferrarista e il pilota di punta della Mercedes, gli attuali padroni della classifica iridata, con un solo punto a dividerli e con ottime prospettive da entrambe le parti in vista della seconda parte del campionato.

L'ultima gara, quella disputata due settimane fa a Silverstone, è stata quella che ha consentito a Hamilton di fare un netto passo in avanti in classifica, grazie ad un weekend che per lui è stato perfetto. È arrivata la pole position, è arrivata la vittoria, ma soprattutto il suo diretto rivale per il titolo iridato ha vissuto una domenica un po' complicata, e resa ancor più amara dalla foratura che lo ha costretto a rientrare ai box ad un giro dalla fine, con tanto di bandiera a scacchi raggiunta solo in settima posizione. Così, i venti punti di divario tra i due hanno avuto un netto taglio, fino a diventare uno solo. E con loro c'è anche Valtteri Bottas che sul piano aritmetico potrebbe anche andare in vacanza da primo della classe, con i suoi 23 punti di ritardo da Vettel e con un percorso che lo ha visto come miglior pilota per punti portati a casa nella seconda trance stagionale, ovvero quella successiva alla sontuosa doppietta messa a segno dalla Ferrari in quel di Montecarlo, con il tedesco che ha preceduto sul traguardo Kimi Raikkonen.

Una scena che si è ripetuta anche nelle qualifiche andate in scena ieri pomeriggio all'Hungaroring. Prima posizione e pole position per Sebastian Vettel, seconda posizione ad un paio di decimi di ritardo per Kimi Raikkonen. Un sabato da sogno per i tifosi della scuderia di Maranello, con la terza doppietta in qualifica della stagione dopo quelle messe a segno a Sochi - quando a primeggiare al sabato fu il tedesco - e proprio nel magico weekend del Principato, quando invece la pole position se la portò a casa il glaciale pilota finlandese. Il tutto al termine di un sabato praticamente perfetto per le due Rosse, visto che già nella terza e ultima sessione di prove libere della mattina i ferraristi si erano messi davanti a tutti, e nello stesso ordine con cui si sono concluse le qualifiche all'ora di pranzo. E le Mercedes? Terza posizione per un Lewis Hamilton che si è a lungo lamentato per aver sentito delle vibrazioni al momento di montare alcuni specifici treni di gomme, tutte super-soft rosse per l'occasione. Quarta posizione per Valtteri Bottas, mai veramente in lotta per ottenere la pole position e sempre alle spalle del suo compagno di scuderia durante tutto il weekend magiaro mandato fin qui in archivio.

Alle spalle di quelli che potremmo definire i 'fab four' della Formula 1 versione 2017, troviamo le due Red Bull, che a dire il vero nella giornata di venerdì avevano un po' illuso i propri tifosi e tutta la squadra. Max Verstappen, che nelle prime due manche delle qualifiche sembrava potersi inserire anche nella lotta per un posto in prima fila o magari per prendersi la pole position, ha concluso in quinta posizione anche a causa di un piccolo problema all'ala anteriore avvertito nell'ultimo tentativo effettuato in Q3. Diverso, e forse ancor più deludente, il discorso che riguarda Daniel Ricciardo. Sesta posizione in griglia e terza fila accanto al compagno di team per l'australiano, che aveva sognato in un venerdì che lo aveva visto in testa alla classifica sia al termine della PL1 che dopo la bandiera a scacchi di fine PL2. E la sua faccia al termine delle qualifiche parlava decisamente da sola, oltre a promettere battaglia in una gara in cui cercherà di ottenere il suo terzo podio consecutivo in questa stagione.

Passiamo ora alla rassegna delle due classifiche iridate di questo Campionato del Mondo 2017. Come detto, c'è un solo punto che divide il leader della classifica pilota Sebastian Vettel e il suo principale inseguitore, Lewis Hamilton: 177 sono i punti ottenuti fin qui dal pilota della Ferrari, 176 quelli messi in cascina dal britannico alla guida della Mercedes. Il suo compagno di box Valtteri Bottas è terzo a quota 154, mentre in quarta posizione troviamo Daniel Ricciardo con 117 punti ottenuti dopo dieci gare. Nella classifica del campionato costruttori svetta la Mercedes che ha incamerato ben 330 punti, mentre la Ferrari insegue a quota 275 e la Red Bull è più staccata in terza posizione, con 174 punti portati a casa.