F1, Ferrari - Raikkonen formato Angelo Custode: "Aiutato Seb, perchè non potevo far di più"

Il finalndese è stato rallentato da un problema alle ruote posteriori, che lo hanno indotto in errore durante l'ultimo tentativo. Per questo Raikkonen ha chiuso soltanto al 4° posto, ma non prima di aver aiutato Vettel nel finale

F1, Ferrari - Raikkonen formato Angelo Custode: "Aiutato Seb, perchè non potevo far di più"
F1, Ferrari - Raikkonen formato Angelo Custode: "Aiutato Seb, perchè non potevo far di più"

Non è mai un week-end banale quello di Spa-Francorchamps, per nessun pilota. Se poi il tuo nome è Kimi Raikkonen e sei il pilota, in attività, con più vittorie in Belgio, non puoi accontentarti di nulla, nemmeno di un quarto posto, ottenuto nonostante qualche difficoltà che avrebbe penalizzato chiunque. 

Raikkonen, però, non è un pilota qualsiasi ed è davvero rammaricato per il risultato, nonostante i problemi che lo hanno condizionato. Kimi è deluso, perchè, dopo le prove libere, sembrava essere la sua giornata, ma delle fortissime vibrazioni al posteriore della sua Ferrari SF70H e un errore in curva 9 hanno condizionato la sua prestazione. Nonostante i tecnici del Cavallino ce l'abbiano messa tutta, la vettura è rimasta inguidabile e Kimi si è dovuto accontentare del 4° posto: "E' difficile dire quanto abbiano influito sul mio risultato finale le vibrazioni, sicuramente non hanno aiutato. Certamente è deludente perché per tutto il weekend eravamo andati molto bene, poi improvvisamente questi problemi..."

Le due Ferrari sono sembrate competitive, specie sul passo e, dunque, non è da escludere una buona gara: "Non ho visto i tempi delle Mercedes, ma per quanto ci riguarda posso dire che siamo andati bene fin da subito. La battaglia è molto serrata e avere qualifiche così complicate non ci aiuta, ma domani proveremo ad ottenere qualcosa di importante".

Kimi ha proseguito spiegando come sia ancora sconosciuta la causa del problema, che ha rovinato una qualifica che, dopo le Prove Libere, sembrava promettere bene per le due Ferrari: "Non sappiamo ancora cosa abbia generato il problema. Nei primi giri delle era molto fastidioso, poi la situazione è progressivamente migliorata ma il problema non è mai scomparso del tutto. Ma a parte questo la performance era buona. Nell’ultimo run ho poi commesso un errore”.

L'errore è arrivato alla Curva 9, durante l'ultimo giro lanciato di Kimi, che ha provato in tutti i modi a migliorare, prima di incappare nell'errore decisivo: "Alla curva 9, ho avuto qualche problema con le temperature delle gomme anteriori, ma comunque nel primo settore il mio tempo era buono, mezzo decimo dal mio migliore. Ho spinto ancora di più, e sono finito oltre il cordolo. A quel punto sapevo che non avrei potuto migliorare il mio crono precedente, ed ho abortito il giro”.

Fonte: Scuderia Ferrari
Fonte: Scuderia Ferrari

Alla fine è stata proprio la vibrazione a rovinare le Qualifiche di Raikkonen, come spiega lo stesso ferrarista, che aggiunge di aver commesso anche un piccolo errore, che lo ha condizionato: "Non ho avuto altri problemi oltre alla vibrazione, ma non sappiamo ancora il perché. E’ strano perché fino a quel momento il weekend era stato ottimo. Inizialmente ho pensato che fosse un set di gomme non equilibrato, ma cambiando gli pneumatici il problema non è scomparso. Purtroppo non abbiamo potuto completare la qualifica come avevamo previsto, ed anche se non sapremo mai il tempo che avrei potuto ottenere, la velocità è stata ottima, e nel giro che non sono riuscito a completare il primo settore era stato molto buono. Purtroppo ho commesso un primo errore, e cercando di recuperare è arrivata una seconda sbavatura. Speravo in qualcosa di molto migliore, ma a volte va così”.

Quando al finnico viene chiesto se si aspettava di lottare con Hamilton, il Campione del Mondo 2007 risponde: "E’ difficile rispondere. Siamo stati vicini tutto il fine settimana fino a quel momento, ed anche se i tempi delle prove libere dipendono dal tipo di programma di lavoro che si fa, avevo la sensazione di poter essere lì a giocarmela. Il risultato finale è che sono quarto, ma c’era il potenziale per essergli vicino. Domani è un altro giorno, affronteremo una gara che prevedo non semplice nella gestione degli pneumatici, vedremo”.

Raikkonen prosegue sottolineando come la Ferrari sia migliorata rispetto a Silverstone, ma evidenziando anche differenze tra i due circuiti veloci: "Se confrontiamo la prestazione di Spa con Silverstone abbiamo migliorato. Ma non sono così convinto che siano piste simili, anche se parliamo di circuiti ad alte velocità, ci sono molte variabili differenti”.

Il finlandese è famoso, anche, per le risposte che dà spesso ai giornalisti, quando questi iniziano a dare notizie non del tutto vere. E così, quando viene chiesto se sia stato un ordine del team quello di aiutare Vettel, Raikkonen replica: "Non cerchiamo di creare speculazioni dal nulla! Ho commesso un errore ed abortito il mio giro, così mentre tornavo ai box ho visto che stava arrivando Sebastian alle mie spalle ed ho accelerato offrendo il mio aiuto. Non mi è costato nulla, e soprattutto è tutto qui, non ci sono altre storie”.

Infine un commento sul rinnovo di Sebastian Vettel, che Raikkonen ha accolto con goia: "Sono molto contento che Seb resti in Ferrari, ma al momento non è la mia prima preoccupazione".

Fonte: Scuderia Ferrari
Fonte: Scuderia Ferrari