Diretta Formula 1 - Gran Premio d'Italia live a Monza: dominio Hamilton, Bottas e Vettel sul podio

Diretta Formula 1 - Gran Premio d'Italia live a Monza: dominio Hamilton, Bottas e Vettel sul podio
Diretta Formula 1 - Gran Premio d'Italia live a Monza

CLASSIFICA: Hamilton - Bottas - Vettel - Ricciardo - Raikkonen - Ocon - Stroll - Massa - Perez - Verstappen

La redazione motori di Vavel Italia vi ringrazia per averci seguito, il prossimo appuntamento con il Mondiale di Formula 1 è a Singapore tra due settimane. Alla prossima!

Ora Hamilton guida la classifica con tre punti di vantaggio su Vettel, 238 a 235.

Secondo Valtteri Bottas, terzo Sebastian Vettel  che cede il primato mondiale al suo rivale per il titolo. Quinto Raikkonen dietro a uno straordinario Ricciardo

LEWIS HAMILTON VINCE IL GRAN PREMIO D'ITALIA! Dominio assoluto del pilota della Mercedes!

53/53 Ultimo giro iniziato per Hamilton

51/53 Girano in fotocopia Ricciardo e Vettel, che respira un po'

50/53 Giro record di Daniel, che non è vicino ma ci crede ancora

49/53 Ricciardo è a 5.5 da Vettel

47/53 Eccolo Max in decima posizione

45/53 Red Bull in gran forma come conferma anche la rimonta di Verstappen, a ridosso della Top Ten

44/53 Giro veloce per Ricciardo, ora a 9 secondi da Seb

43/53 Ora Daniel mette nel mirino Vettel: 11.5 secondi da recuperare in 10 giri

41/53 Sorpasso stupendo di Ricciardo su Kimi

40/53 L'australiano ha praticamente ripreso Raikkonen

Cambia le gomme Ricciardo, che resta davanti proprio a questo terzetto

38/53 Si ricompone il trenino: Ocon, Stroll, Massa

37/53 Botta e risposta Hamilton-Bottas a suon di giri veloci

35/53 "No power", Vandoorne va ai box: gara finita

34/53 Si ferma Bottas, quindi posizioni che tornano quasi alla normalità

33/53 Anche Hamilton si ferma, Bottas leader momentaneo

Ora il cambio gomme di Vettel

32/53 L'olandese stampa subito un super giro, è un chiaro segnale

31/53 Intanto torna ai box Verstappen: un test per la sosta di Daniel?

30/53 Intanto da sottolineare la prestazione di Ricciardo, su gomma gialla dalla partenza e attualmente quarto

29/53 Ora Stroll cerca di avvicinarsi al francese

26/53 Raikkonen riesce finalmente a passare Ocon

25/53 Fase interlocutoria della gara, solo Ocon-Raikkonen come vero corpo a corpo

23/53 Anche Stroll sopravanza la McLaren

22/53 Ocon e Raikkonen sverniciano Vandoorne

21/53 Tempone di Hamilton, che allunga ancora

18/53 Ai box anche Stroll, dietro a Ocon e Raikkonen

17/53 Ocon va ai box e resta davanti a Raikkonen

Il finlandese è fuori dalla Top Ten ma ha pista libera per tentare il doppio undercut

16/53 Box per Kimi Raikkonen

15/53 Si forma un terzetto con Ocon e Stroll raggiunti da Raikkonen

Nessuna azione ai danni di Massa per il contatto con Verstappen

10/53 Sta costruendo una bella gara anche Ricciardo, che è nono

9/53 Spinge Bottas, che fa il giro veloce per avvicinarsi a Hamilton e tenere dietro Vettel

8/53 Vettel passa Ocon in rettilineo, ora è terzo

7/53 Kimi va lungo in prima variante, rischiando di perdere terreno

6/53 Ferrari che si sveglia, ora Seb punta Ocon mentre Raikkonen si avvicina a Stroll

5/53 Vettel supera Stroll ed è quarto

4/53 Max ai box, ma la gara è compromessa. Investigazione su Massa

4/53 Bottas supera anche Ocon, è secondo

Vettel passa Raikkonen, contatto Massa-Verstappen alla prima variante

3/53 Bottas passa anche Stroll ed è terzo

2/53 Grande primo giro di Verstappen che è già ottavo

1/53 Bottas restituisce il sorpasso in parabolica

Parte bene Hamilton, Ocon davanti a Stroll poi bene Raikkonen davanti a Bottas e Vettel

VIA! VIA! SI PARTE!

14.00 Giro di ricognizione

13.55 Cinque minuti allo start

13.45 Magistrale esecuzione dell'inno di Mameli da parte di Francesca Michielin 

13.30 Manca ormai mezz'ora allo spegnimento dei semafori, tribune quasi piene

Amici di Vavel Italia, Francesco Cammuca e la redazione motori vi porterà oggi nel Tempio della Formula 1 per la tredicesima prova del Campionato del Mondo. Siamo a Monza per seguire in diretta testuale il Gran Premio d'Italia, un'altra prova cruciale nella caccia al titolo iridato che, almeno dopo le prove di qualificazione disputate ieri pomeriggio, vede scattare in avanti senza indugi Lewis Hamilton. Il pilota inglese della Mercedes ha portato a casa l'ottava pole position della sua stagione, la numero 69 in carriera, con tanto di sorpasso nei confronti di una leggenda come Michael Schumacher in testa alla classifica all-time delle prime caselle conquistate nella storia di questo sport. Una qualifica perfetta per Hamilton, il quale ha chiuso davanti a tutti ciascuna delle tre sessioni disputate dopo una lunga interruzione, causata in primis dall'incidente avuto da Grosjean poco prima della staccata della Prima Variante, e poi dalle condizioni climatiche che hanno indotto la direzione gara a rinviare, quarto d'ora dopo quarto d'ora, la ripresa delle operazioni. Ma quando i motori sono tornati a rombare, la freccia d'argento numero 44 ha dominato.

Seconda casella a sorpresa per Lance Stroll, il quale al volante della sua Mercedes si è tolto una serie di sassolini dalla scarpa con una qualifica praticamente perfetta, in cui ha ottenuto il terzo tempo ma è stato poi promosso in prima fila per via del declassamento della coppia di casa Red Bull. Secondo tempo per Max Verstappen e quarto per Daniel Ricciardo, i quali partiranno però rispettivamente in diciottesima e diciannovesima posizione per aver sostituito una serie di parti delle rispettive power unit. Così, in una seconda fila che non era facile da conquistare per via di una Q3 disputata in condizioni ai limiti della praticabilità, troviamo un'altra sorpresa del calibro di Esteban Ocon e il solito regolarista Valtteri Bottas. Il francese della Force India è stato bravissimo e per qualche secondo ha addirittura minacciato la pole position, mentre la seconda guida in casa Mercedes ha un po' balbettato soprattutto nell'ultima manche, in cui era invece necessario prendere il coraggio a due mani per portare a casa il risultato minimo, ovvero la qualificazione in prima fila.

Male, invece, le Ferrari. Complice una strategia applicata nel peggiore dei modi in Q3, compresa anche una pioggia un po' più intensa nei minuti finali delle qualifiche, le due Rosse si sono prese solo la terza fila, con Sebastian Vettel che partirà dalla quinta casella davanti a Kimi Raikkonen. Il tedesco, leader della classifica iridata, ha pagato soprattutto il fatto di aver iniziato l'ultima manche delle prove del sabato con gomme intermedie, quando le condizioni del tracciato e del meteo consigliavano di entrare subito in pista con le full wet. Così Seb ha perso tempo prezioso e non è riuscito a minacciare le primissime posizioni per via di un asfalto sempre più bagnato. Per quanto riguarda il finlandese, l'impressione è che il mix tra la pista di Monza e l'asfalto bagnato non gli abbiano reso la vita facile. La speranza è che, con una giornata odierna che si prospetta soleggiata seppur con una temperatura non altissima, il pilota con il numero 7 sul muso della sua Ferrari possa risalire la china e prenersi posizioni più congeniali al suo talento, così come il compagno di squadra che non può permettersi di perdere terreno da Hamilton in ottica iridata.

Completiamo la presentazione della diretta testuale del Gran Premio d'Italia sul circuito di Monza, come di consueto, ricordandovi la situazione delle due classifiche mondiali dopo le prime dodici gare disputate. Come detto, Sebastian Vettel è in testa alla classifica del Mondiale piloti con 220 punti, mentre sono 213 quelli di un Lewis Hamilton che spera di tornare in testa già al termine della gara sul circuito lombardo. Terza posizione per Valtteri Bottas con 179 punti, mentre sono decisamente più staccati Daniel Ricciardo e Kimi Raikkonen, i quali arrivano a Monza rispettivamente con una dote di 132 e di 128 punti. Per quanto riguarda la classifica del Mondiale costruttori, la Mercedes comanda avendo messo insieme 392 punti con la propria coppia di piloti. La Ferrari insegue a quota 348, mentre è molto staccata la Red Bull che è ferma a quota 199. Quarta la Force India di Ocon e Perez con 103 punti.