Formula 1 - Vettel limita i danni. E adesso?

Il pilota tedesco è a 34 punti da Lewis Hamilton, secondo in Malesia. La Ferrari non può più sbagliare se vuole riportare a casa il mondiale di Formula 1, e dei 125 punti restanti dovrà farne man bassa.

Formula 1 - Vettel limita i danni. E adesso?
Formula 1 - Vettel limita i danni. E adesso?

Una gara cominciata malissimo e finita - forse - nel modo "migliore", a prescindere da quello che succederà a causa dello strano incidente con Stroll a fine gara. Sebastian Vettel è riuscito a portare a casa 12 punti da una prova che sembrava compromessa fin dal Sabato, e che rischiava a sua volta di mettere una pietra sopra alle restanti ambizioni mondiali. La non perfetta prestazione di Hamilton, superato da un Verstappen questa volta puntuale e pulito, permette al tedesco di perdere meno punti di quanto prospettato: solo 6 punti guadagnati dall'inglese sul pilota Ferrari, arrivato addirittura ad un passo dal podio, che gli avrebbe permesso di perdere solo 3 punti dalla Mercedes.

E adesso? Si va a Suzuka, fra una settimana, quindi con pochissimo tempo per risolvere i problemi che hanno praticamente rovinato il week-end malese della rossa, ma anche con la consapevolezza di avere una vettura dalle grandi potenzialità che - se rimessa a posto - può ancora dire la sua per un mondiale adesso più lontano. Avevamo già analizzato il finale di stagione circuito per circuito, e adesso ancora più di prima conterà non sbagliare più nulla in questi cinque gran premi finali. Ancora 125 punti in palio, con 34 lunghezze da recuperare su Lewis Hamilton e una serie di circuiti dove la Ferrari può dire la sua. In particolare proprio in Giappone potranno esserci caratteristiche simili alla Malesia, dove la rossa a prescindere dai problemi avuti ha dimostrato un ottimo passo, con l'aggiunta di un clima più mite che dovrebbe mettere meno sotto pressione il sistema di raffreddamento delle vetture.

Certamente dalle parti di Maranello questa settimana si dormirà ben poco: troppo grave quanto successo a Kuala Lampur e troppo importante recuperare al più presto in vista del prossimo week-end, che rischia di venir compromesso fin da subito dal botto Vettel-Stroll avvenuto a fine gara. In caso di sostituzione del cambio potrebbero arrivare altre 5 posizioni di penalità in griglia, e la gara di Suzuka diventerebbe subito in salita. Resta il fatto che Vettel può dirsi sicuro di portare il titolo a casa solamente vincendo tutte le gare, e in questo caso anche se Hamilton arrivasse sempre secondo il titolo tornerebbe a Maranello. Anche e soprattutto per questo sarà importante non fasciarsi la testa e prepararsi a lottare comunque fino all'ultimo, perché in fondo "è finita" si dice sempre e solo alla fine.