Hamilton vede il bicchiere mezzo pieno: "Sensazioni più normali rispetto a Sepang"

L'inglese, leader del Mondiale, sente di avere tra le mani una W08 migliore rispetto a Sepang ed è fiducioso; tuttavia in Mercedes ci si aspettava di essere da subito più veloci della Ferrari, aspettativa disattesa.

Hamilton vede il bicchiere mezzo pieno: "Sensazioni più normali rispetto a Sepang"
Hamilton vede il bicchiere mezzo pieno: "Sensazioni più normali rispetto a Sepang"

Dalla Malesia a Suzuka non c'è stato molto tempo per venire a capo dei dubbi sul pacchetto aerodinamico aggiornato della Mercedes, essendo intercorsa appena una settimana, motivo per cui nell'analizzare eventuali benefici si va "a sensazione". Gli aggiornamenti aerodinamici portati nello scorso fine settimana non sembrano poter garantire quei due decimi di miglioramento che a Brackley avevano preventivato, ma addirittura sembrano aver peggiorato la guidabilità della W08, e la magra prestazione di Bottas a Sepang lo conferma.

Chi riesce a reggere in piedi la baracca è Lewis Hamilton, tuttavia non senza qualche difficoltà: il suo secondo tempo nelle prime libere a Suzuka non sarebbe male di per sè (a 211 millesimi da Vettel), ma ciò che preoccupa gli ingegneri della Mercedes è che anche in Giappone la Ferrari ha iniziato col piede giusto il weekend, mentre loro si aspettavano di essere davanti. Ai microfoni dei giornalisti l'inglese comunque ostenta una certa tranquillità, facendo anche il punto della situazione tecnica: "Non è stata una giornata strana, è stata abbastanza lineare. Stamattina la macchina mi ha dato sensazioni più normali, molto diverse rispetto all'ultima volta che l'avevo guidata. Poi anche sul bagnato sono uscito ed ho fatto qualche giro giusto per verificare come si come si comportava anche in quelle condizioni".

Nel pomeriggio l'inglese ha scelto di entrare in pista sotto l'acquazzone in corso, mentre molti hanno preferito risparmiare le gomme da bagnato restando ai box. Hamilton spiega così la sua scelta: "Io qui ho vinto l'ultima gara che abbiamo fatto sul bagnato, quindi non avevo bisogno di trovare le traiettorie o cose simili. In Malesia ero molto indietro sul bagnato, quindi era importante capire se la macchina continuava a comportarsi così o se avevamo risolto". Insomma il leader della classifica piloti stringe i denti ed è rinfrancato da una vettura dal comportamento migliore rispetto a Sepang: all'alba italiana si avranno ulteriori spunti di analisi dopo le FP3 , mentre alle 8 scatteranno le qualifiche, che si preannunciano ancora una volta tiratissime.