F1, GP EAU - Verstappen: "Spero di avere Ricciardo come compagno ancora a lungo"

L'olandese ha voluto spegnere le polemiche riguardo di un rapporto incrinato con l'australiano, ma ha poi aggiunto: "In pista è guerra, al di fuori ci facciamo una risata".

F1, GP EAU - Verstappen: "Spero di avere Ricciardo come compagno ancora a lungo"
F1, GP EAU - Verstappen: "Spero di avere Ricciardo come compagno ancora a lungo"

Dopo un campionato particolarmente avvincente, soprattutto nella sua fase finale che ha visto una Red Bull in più nel mezzo del binomio MercedesFerrari che ha monopolizzato il 2017, si giunge all’ultimo atto di questa stagione.

Un anno che ha visto nuovamente protagonista Max Verstappen, un ragazzaccio dal talento sopraffino, dall’agonismo esagerato, e dalla lingua avvelenata. Presente anche lui alla conferenza stampa di apertura del week-end di Abu Dhabi, l’olandese ha fornito una breve analisi della sua stagione: “Quest’anno sono migliorato, ma posso dire di aver accumulato esperienza. Le macchine del 2017 sono state più grezze e difficili da guidare, ma più divertenti e in questo i test invernali mi hanno dato una grossa possibilità per migliorare in gara”.

Inoltre, sulla stagione della Red Bull, oltre al fatto di aver mostrato una performance invidiabile solo nell’ultimo spezzone di stagione, c’è anche da dire come spesso la scuderia anglo-austriaca fosse costretta a partire indietro in griglia per via di una qualifica sempre troppo distante rispetto ai primissimi, in termini cronometrici: “Speriamo di essere più vicini agli altri in questo week-end. La velocità c’è stata ma spesso in qualifica non lo abbiamo dimostrato”.

L’olandese ha poi voluto spendere due parole sul suo rapporto con il compagno Daniel Ricciardo, visto che nelle scorse settimane, forse esagerate speculazioni giornalistiche, hanno voluto mettere “contro” i due piloti, prima sul rinnovo dello stesso Verstappen sino al 2020 con la Red Bull, poi sulla scelta di fornire le componenti nuove fornite dalla Renault prima al figlio d’arte e poi all’australiano. Su questo, il ragazzaccio ha così risposto: “In pista io e Daniel ci sforziamo sempre di batterci a vicenda, ma fuori pista ci facciamo una bella risata. Spero che potremo essere compagni di squadra per molto tempo”.

Non possiamo sapere se al di fuori della pista il rapporto sia così leggero, ma sicuramente in pista nessuno dei due guarda in faccia a nessuno. E così sia.