F1, Alfa Romeo-Sauber - Leclerc sceglie il 16: "Avrei preferito il 7 o il 10"

Il monegasco, fresco di titolo F2, approderà in F1 dal prossimo Gp d'Australia, che inaugurerà la stagione 2018. In occasione del gala FIA ha annunciato il suo numero di gara, che corrisponderà al giorno del suo compleanno

F1, Alfa Romeo-Sauber - Leclerc sceglie il 16: "Avrei preferito il 7 o il 10"
Fonte: Charles Leclerc

Presente al classico galà di fine anno della FIA, Charles Leclerc, atteso al debutto in quel di Melbourne nel GP inaugurale della stagione, ha annunciato la scelta del numero di gara che lo contraddistinguerà dalla prossima stagione. Il futuro driver del team italo-svizzero ha scelto un inusuale, per lui, numero 16, al posto del 7 che lo ha sempre contraddistinto nelle categorie minori. 

Il neo-iridato Formula 2, ha spiegato poi la sua scelta, confessando come il 16 fosse la sua terza scelta: "Adotterò il 16 anche se era la mia terza opzione. Avrei preferito il 7, ma lo ha già Kimi Raikkonen, o il 10 di Pierre Gasly. Diciamo che il 16 è il giorno del mio compleanno ed è vicino al 17 di Jules Bianchi.

Il monegasco ha fatto notare proprio come lui abbia sempre utilizzato il 7, sin dall'esordio nei kart, anche se nelle ultime due edizioni non lo ha più utilizzato, poichè ha sempre guidato la Prema n.1, campione in carica: "Facendo un discorso di numerologia, poi, 1+6 = 7 e io ho sempre corso con il 7. Dai kart alla Formula 3. Soltanto in GP3 e in Formula 2 ho dovuto adottare l’1 perché ereditato dal precedente campione della serie”.

Leclerc ha parlato del suo arrivo in F1 e dei giorni che hanno preceduto l'annuncio dell'avvenuto ingaggio: "È stato piuttosto difficile. Naturalmente, sentivo tutte le indiscrezioni ma è stato stressante perché nulla è stato ufficiale sino all’ultimo giorno di test ad Abu Dhabi. Non vedo l’ora di affrontare la prima gara; l’arrivo dello sponsor Alfa Romeo è molto importante, è un marchio che ha messo pietre miliari nella storia dell’automobilismo”. 

Infine, un commento sulla stagione che verrà, dove si potrà confrontare con Marcus Ericsson: "Mi concentrerò solo su me stesso e sul mio lavoro. Avremo il motore Ferrari in versione 2018 e questo ci permetterà di fare un grande passo in avanti. Spero che lo stesso valga per la macchina, così da poter recitare un ruolo importante".