NFL Special: Pro Bowl, l'All Star Game del football professionistico

In attesa del Super Bowl di Santa Clara, ripercorriamo brevemente, tra fatti e curiosità, la storia del Pro Bowl e diamo uno sguardo alla partita di Domenica.

NFL Special: Pro Bowl, l'All Star Game del football professionistico
logo del Pro Bowl

Il Pro Bowl è da considerarsi a tutti gli effetti come la partita delle stelle della NFL. Ma nel tempo ha subito tanti cambiamenti, dal formato alle squadre partecipanti.

I primi esperimenti di partita delle stelle si ebbero alla fine degli anni '30. Il 15 Gennaio 1939 andò in scena al Wringley Field di Los Angeles il primo Pro All-Star Game. Il match vedeva in campo i vincitori del campionato opposti ad una selezione dei migliori giocatori della stagione. Questo format venne mantenuto sino al 1942, anno in cui vennero imposte le restrizioni sui viaggi a causa della Guerra. Da lì in poi l'idea venne accantonata fino al 1950, quando si decise di riproporre il Pro Bowl a Los Angeles come sfida tra le selezioni delle due Conference: American contro National dal '51 al '53 e Eastern contro Western dal '54 a '70. 

Nel 1970 ci fu la fusione tra AFL e NFL, dunque anche la partita dei campioni si adeguò, diventando AFC-NFC Pro Bowl. La fusione tra le due leghe porto alla decisione di eliminare il Playoff Bowl (una sorta di finale 3°-4° posto) e utilizzare i coach delle squadre sconfitte nei rispettivi Championship Game per selezionare i giocatori da schierare. La sede della partita cambiò annualmente sino al 1980, quando fu deciso di giocare ogni anno all'Haloa Stadium alle Hawaii. Da allora solo nel 2010 e nel 2015 si giocò al di fuori dagli atolli delle Hawaii: a Sun Life di Miami e all' University of Phoenix di Glendale in Arizona.

Tradizionalmente il Pro Bowl si giocava la settimana successiva al Super Bowl, come ultima partita della stagione, in contrasto con le altre leghe professionistiche in cui si gioca a metà stagione. Dal 2010, però, la partita venne anticipata alla domenica precedente il Super Bowl, che divenne il nuovo atto conclusivo dell'annata.

Per quanto riguarda la scelta dei giocatori, dal 1985 si tiene una votazione tra coach, giocatori stessi e fan. Ogni votazione vale un terzo del totale e la somma indica chi verrà selezionato. Nonostante le critiche all'utilità della partita e al gioco espresso, essere selezionato e così diventare un Pro Bowler è ancora oggi un motivo di orgoglio per gli atleti che entrano di diritto nella cerchia degli èlite players. 

L'edizione 2016 vedrà scontrarsi, ancora una volta alle Hawaii, due team scelti da dei Capitani, formula in vigore dal 2013. I Capitani, in genere Hall of Famer, sono Jerry Rice e Micheal Irvin, coadiuvati rispettivamente da Darren Woodson e Eric Davis per la parte difensiva. I giocatori sono stati selezionati con un draft stile campetto in cui i capitani sono stati assistiti da Devonta Freeman, Geno Atkins (Team Irvin), Odell Beckham Jr e Aaron Donald (Team Rice). Dirigeranno il gioco dalla sideline Andy Reid dei Chiefs per il Team Rice e Winston Moss (in vece di Mike McCarthy) dei Packers per il Team Irvin. Qui i roster selezionati nella notte tra il 26 e il 27 Gennaio.

Il Pro Bowl 2016 si giocherà Domenica 31 Gennaio alle 01.00 ora italiana.