Marshawn Lynch vicino al ritorno in NFL

Marshawn Lynch sembra essere pronto a rientrare dal ritiro per giocare con la maglia della squadra della città in cui è nato, gli Oakland Raiders.

Marshawn Lynch vicino al ritorno in NFL
Lynch in azione proprio contro i suoi Raiders. Fonte Immagine: MMQB.com

Quando Marshawn Lynch, prima del Super Bowl 50, annunciò il suo ritiro, si creò un clima di quasi assurdità. Era diventata troppa la pressione sul controverso running back dei Seattle Seahawks, protagonista anche fuori dal campo. Dalle scarpe placcate d'oro che facevano imbufalire il commissioner Roger Goodell, alle conferenze stampa in cui Lynch, ad ogni domanda, rispondeva di essere lì solo per non essere multato.

Eppure, al buon Marshawn è bastata una chiamata dalla franchigia di casa, gli Oakland Raiders, per ripensarci. Prima di spostarsi nel 2020 a Las Vegas, i Raiders vogliono firmare l'uomo che non ha mai dimenticato le sue radici. Era un suo desiderio quello di giocare per Oakland, ed ora è vicinissimo a realizzarsi: forse sono gli stessi Raiders che hanno convinto Lynch a togliere le sue scarpette dal traliccio su cui le aveva lanciate.

Lynch aveva annunciato il suo ritiro postando questa foto su Twitter, dove aveva davvero appeso le sue scarpe ad un traliccio. Fonte Immagine: Twitter.com
Lynch aveva annunciato il suo ritiro postando questa foto su Twitter, dove aveva davvero appeso le sue scarpe ad un traliccio.
Fonte Immagine: Twitter.com

IL PERSONAGGIO - Personaggio controverso come  pochi, Lynch è stato uno dei giocatori più amati della NFL durante la sua carriera. Come detto in precedenza, ricordiamo tutti le sue conferenze stampa da tre minuti, dove ripeteva solamente "I'm just here so I won't get fined". Oppure l'episodio che lo aveva visto protagonista prima del Super Bowl XLIX, perso contro i New England Patriots, quando giocò al videogame Mortal Combat X insieme allo show-man Conan O'Brien ed al tight end degli stessi Patriots, Rob Gronkowski. Ricordiamo soprattutto il soprannome di Marshawn, "Beast Mode", la bestia che quando si attivava nemmeno vedeva gli avversari in mezzo al campo. Lo stesso Beast Mode che ha realizzato uno dei touchdown su corsa più belli della storia della NFL. Tutti gli appassionati sperano di rivedere in campo uno dei giocatori più elettrizzanti di sempre, ma soprattutto sperano di vederlo con la maglia dei suoi storici Oakland Raiders, prima che il business li trasferisca a Las Vegas.