Anche il motocross femminile parla italiano

Se Tony Cairoli è lo squalo del Motocross maschile, lo stesso si potrebbe dire di Chiara Fontanesi che, nello stesso giorno in cui Cairoli festeggiava la riconferma a Campione del Mondo in MX1, grazie ad un secondo posto complessivo ottenuto sul tracciato di Senkvice in Slovacchia, conquistava il suo secondo Mondiale femminile di Motocross.

Una bella realtà quella della 19enne parmense che ha il Motocross nel sangue ed è una predestinata. Già nel 2007 all’età di 13 anni conquista il suo primo trofeo, il Loretta Lynn’s Vault, ovvero il campionato americano di Motocross riservato ai giovani e nel 2008 vince la Coppa Italia di Motocross nella categoria femminile. Nel 2009 a 15 anni debutta nel campionato mondiale femminile di motocross cogliendo un secondo posto in gara e giungendo 9^ nella classifica finale e nel 2010 rivince il campionato italiano portandosi a casa tutte le gare e giungendo poi 4^ nel mondiale. Nel 2011 vince per la terza volta il campionato italiano e vince anche il Supercross femminile a Ginevra. Nel 2012 vince il suo primo mondiale con 5 vittorie complessive e 10 di manche e partecipa, vincendo entrambe le manche, all’ultima prova del campionato AMA di motocross nella classe femminile.

E ieri una nuova impresa della nostra crossista, il secondo mondiale consecutivo in WMX, il motocross femminile con 4 vittorie su 6 gare e 9 vittorie di manche. Chiara ha corso il round Slovacco con una caviglia dolorante per un incidente negli allenamenti a metà settimana, quindi l’impresa è ancora più grande per le condizioni fisiche non perfette

“Ho lavorato tutto l’anno per questo mondiale e sapevo che era più difficile del primo” –ha dichiarato la Fontanesi che poi ha aggiunto “Non ho potuto vincere tutte le gare ma va bene così. Ero un po’ preoccupata stamattina perché la caviglia mi faceva male e non potevo guidare come volevo. Poi più passavano i giri e più il dolore spariva e riuscivo a recuperare”

E 'così bello tornare a vincere ", ha aggiunto. "Vorrei dedicare questo titolo mondiale per la mia famiglia che fa tanto per me, Michele Rinaldi e Yamaha, a tutti gli sponsor e coloro che mi amano. E 'stato bello arrivare al traguardo e poi urlare via tutta la tensione e sentire il momento. Ho voluto così tanto vincere questo campionato del mondo e l'ho fatto”

Oltre alla stella già affermata di Cairoli che continua a mietere successi in MX1, il motocross femminile italiano e non solo ha una nuova stella: Chiara Fontanesi, da oggi bicampionessa del mondo di Motocross femminile

VAVEL Logo