MotoGP - La nuova Ducati funziona. Lorenzo: "Veloci sul passo e sul giro; Dovi: "Sempre meglio"
Twitter Ducati Motor

MotoGP - La nuova Ducati funziona. Lorenzo: "Veloci sul passo e sul giro; Dovi: "Sempre meglio"

I piloti della rossa di Borgo Panigale parlano alla fine della seconda giornata di test malesi.

Zagor92
Andrea Mauri

La Ducati continua ad essere tra le prime moto del Mondiale e dopo le buone sensazioni avute nella prima giornata di test a Sepang, anche il secondo giorno conferma quanto visto ieri. Lorenzo risulta essere più veloce di Dovizioso, che non è riuscito a migliorarsi nelle ultime ore a disposizione, ma entrambi sono contenti dei passi avanti compiuti. 

La nuova Desmosedici ha grandi potenzialità ed alcune si sono già viste in pista, anche se come spiega il maiorchino a Motorsport.com non è stato possibile provare altre innovazioni: "Non abbiamo potuto migliorare più di tanto la moto, che è rimasta simile a ieri, anche se abbiamo provato abbastanza cose. Non possiamo fare dei grandi miglioramenti tutti i giorni, ma ribadisco che questa moto ha delle grandi potenzialità ed è più adatta al mio stile di guida, soprattutto a centro curva. Abbiamo ancora qualche problemino in frenata ed in accelerazione, ma la moto perfetta non esiste". Oggi in molti sono riusciti a scendere sotto il muro dei due minuti al giro, ma Lorenzo è soddisfatto perché in pochi sono sembrati essere costanti anche sul passo: "Oggi abbiamo visto che c'è tanta qualità in pista, perché sono molti i piloti che sono riusciti a girare in 1'59", però noi siamo tra i migliori sia come passo che come giro secco".

Soddisfatto anche Dovizioso, che ha aumentato ancora il feeling con la sua moto: "Secondo me è molto positivo quello che stiamo provando e il feeling che avevamo oggi. Siamo andati molto bene nel momento più caldo. Siamo riusciti a girare da mezzogiorno alle 14:30. Quando l'asfalto era più caldo. ggi mi sono sentito anche meglio sulla nuova moto rispetto a ieri. Abbiamo fatto altre prove comparative tra la vecchia e la nuova moto e confermo le cose positive che avevo percepito ieri e abbiamo capito qualcosa di più riguardo alcuni dettagli positivi e negativi". Il Dovi però è stato uno dei pochi a non migliorarsi nel finale dei test ed è lui stesso a svelare il motivo: "Sfortunatamente alla fine del test non siamo riusciti a concludere il nostro programma perché abbiamo avuto alcuni problemi e non sono riuscito a tornare in pista. Non siamo riuscito a fare comparazioni e a provare alcune nuove componenti della moto, ma anche provare a fare un tempo con la gomma nuova. Era il momento migliore della pista, ma sono comunque contento".

VAVEL Logo