MotoGP - Espargaro e Redding: "Ci aspettiamo molto dalla nuova Aprilia"

Le parole dei due piloti nel giorno della presentazione della nuova Aprilia.

MotoGP - Espargaro e Redding: "Ci aspettiamo molto dalla nuova Aprilia"

Quest'oggi, come detto nell'articolo precedente, è stata presentata la nuova Aprilia RS-GP 2018 che tra otto giorni prenderà parte alla stagione di MotoGP. In sella ci saranno Aleix Espargaro e Scott Redding che, all'introduzione della nuova moto, sono apparsi entusiasti e impazienti di cominciare. A prendere per primo la parola lo spagnolo, reduce da una buona annata: "Durante l'inverno mi sono allenato molto in montagna, fra escursioni sulla neve e bicicletta. Sono molto motivato e ho fiducia nella RS-GP 18 perché si adatta più al mio stile di guida. Lo scorso anno abbiamo cercato di crescere e migliorare il mezzo secondo le mie necessità, per me è molto importante essere rimasto qui, proprio perché vogliamo crescere ancora".

A seguire le considerazioni dell'inglese, al suo primo anno con l'Aprilia: "Io invece mi sono allenato in palestra facendo box e molto lavoro aerobico per perdere cinque chili in modo da essere più pronto a guidare questa moto. Mi aspetto molto da questa stagione, è la prima volta che lavorerò per un team ufficiale e ho subito visto che è tutto fantastico. Sono già molto contento dei passi avanti fatti in inverno. Dire gli obiettivi ora è difficile, ma i passi avanti fatti fino ad ora mi danno moltissima fiducia".

Successivamente sono arrivate anche le dichiarazioni di Fausto Gresini che ha spiegato meglio il progetto della casa italiana: "Ai piloti dico sempre di restare concentrati, dare il massimo e parlare con il team di tutto per tirare fuori tutto dalla moto e dal progetto. Solo così si può far rendere al meglio il mezzo, secondo me è cresciuto parecchio ed è più bello. Sappiamo che la concorrenza è spietata, ma dobbiamo fare ulteriori passi avanti. Sicuramente dire che Marquez è favorito è semplice, così come Honda, Ducati e Yamaha. La classifica è molto compatta, non sarà un campionato semplice, lo vedo combattuto. Io penso che noi possiamo fare bene e costantemente dimostrare la bontà della moto e dei piloti, che ci danno una grande carica. Vogliamo lottare con i migliori, l'obiettivo è ambizioso, ma siamo pronti".

Infine spazio anche ad un euforico Roberto Colaninno, Presidente del Gruppo Piaggio: "La RS-GP è chiaramente un 'mostro' di tecnologia, ha dichiarato Colaninno, ricco di cose che probabilmente tre anni fa non potevamo nemmeno immaginare. L'idea è quella di vincere, noi ci proviamo sapendo che oggi stiamo raccogliendo i frutti del lavoro di un gruppo autore di cose straordinarie. Siamo sempre alla ricerca di giovani che vogliano condividere con noi questa avventura, proprio come gli uomini che operano con Albesiano. Penso che lui abbia già fatto una cosa fantastica, ovvero mettere insieme una squadra che racchiude lo spirito Aprilia e tutto ciò che ho detto prima. La mia fiducia in lui è totale, non credo che ci sia qualcun'altro in grado di fare altrettanto. Non deve arrivare ultimo, lo sappiamo, ma in pista non pretendiamo di conquistare per forza il primo posto. Sappiamo che tutti faranno del loro meglio sfruttando la crescita di questi anni. Coerenza con quello che è lo spirito del gruppo. Pensiamo ad un futuro magico".