MotoGP - LCR presenta le moto: due piloti e due carene
MotoGP - LCR presenta le moto: due piloti e due carene | Twitter LCR Honda MotoGP

MotoGP - LCR presenta le moto: due piloti e due carene

Il team di Lucio Cecchinello sorprende un po' tutti presentando due moto con due carene opposte, sia per colori, sia per sponsor.

Zagor92
Andrea Mauri

Lucio Cecchinello ed il suo team di MotoGP hanno presentato ieri le due moto che scenderanno in pista nella stagione 2018. In rottura con le consuetudini che vogliono due mezzi identici, almeno esteticamente, LCR presenta due carene differente per i due piloti sotto contratto, questione di sponsor. Se quella di Cal Crutchlow è simile a quella vista negli ultimi anni, ovvero rosso Givi dominante accoppiato con il verde della Castrol, quella di Nakagami è l'opposto. Il colore primario diventa il bianco che ospita il marchio Idemitsu, storico sponsor del nipponico, mentre il rosso diventa di contorno sui bordi della carena ed il verde sparisce completamente. Di uguale, insomma, i due piloti avranno solo la Honda RC213V su cui siederanno per tutta la durata della stagione.

Twitter LCR Honda MotoGP
Twitter LCR Honda MotoGP

L'esperto inglese è pronto ad un'altra stagione in MotoGP, con il chiaro obiettivo di continuare ad essere in lotta con i primi cinque piloti del Mondiale e di ottenere qualche vittoria: "La moto sta funzionando molto bene, Honda ha fatto un gran lavoro durante l’inverno. L’arrivo dello sponsor ‘Castrol’ ha permesso lo sviluppo di un ottimo pacchetto e speriamo di continuare in questo modo anche nel corso di questa nuova annata. Non vedo l’ora di cominciare, per capire qual è esattamente il nostro livello in gara e continuare così a progredire, ottenendo la miglior moto possibile"

Per Nakagami, invece, questa sarà la stagione dell'esordio nella classe regina, il primo pilota titolare giapponese dopo Aoyama sulla Honda del 2014: "Sarà una stagione difficile. Abbiamo a disposizione però un pacchetto di alto livello da parte di Honda ed il supporto dello sponsor Idemistu. La moto ha molti punti forti, ma devo ancora adattarmi e non ho ancora capito completamente come guidarla: al momento i miei punti deboli sono la perdita di accelerazione e la difficoltà in uscita di curva. Devo concentrarmi su questi aspetti e cercare di migliorare".

VAVEL Logo