MotoGp, Honda - Marquez cauto per Termas: "Iniziato bene la stagione, ora calma!"

Dopo il secondo posto all'esordio in Qatar, il campione del Mondo punta l'Argentina, dove comanda nel palmares con due successi in quattro edizioni

MotoGp, Honda - Marquez cauto per Termas: "Iniziato bene la stagione, ora calma!"
Fonte: marcmarquez1993

Il motomondiale 2018 è iniziato al meglio per Marc Marquez, che su una pista ostica come quella di Losail è riuscito a cogliere un gran secondo posto, alle spalle di un superlativo Andrea Dovizioso, capace di beffarlo solo all'ultima curva. Il catalano sembra già in sintonia con la sua Honda RC213V e ora, dopo l'esordio, arriva su una pista con la quale il rapporto è particolare, dato che a Termas de Rio Hondo ha vinto due volte, ma in altrettante edizioni ha assaporato l'asfalto argentino, dunque, nonostante le premesse siano più che buona, Marquez preferisce andarci con i piedi di piombo.

Un inizio che lascia ben sperare al rider di Cervèra, che non sembra destinato a dover forzare, come lo scorso anno, anche in virtù dei feedback positivi, ottenuti nei test di Jerez: "Abbiamo iniziato la stagione con una grande gara ed un podio in Qatar, poi abbiamo fatto un test positivo la settimana scorsa a Jerez. Mi sento bene in questo momento, perché sono contento della mia moto e del modo in cui sta lavorando la mia squadra, ma siamo solo all'inizio di quella che sarà sicuramente una stagione difficile".

Nonostante tutto, la punta di diamante della Honda preferisce essere calmo e cauto, in vista di un appuntamento particolare per lui, date le due vittorie in quattro anni, che dimostrano come Marc e la Honda, apprezzino il circuito. Il campione del Mondo, arriva quindi in Argentina, con la voglia di portare subito altra acqua al mulino, nella speranza che tutto proceda al meglio: "Dobbiamo aspettare e vedere come andremo sui prossimi circuiti, a partire da Termas questa domenica. Mi piace la pista argentina e mi piace l'atmosfera con i tifosi, che sono sempre molto appassionati, ma non dobbiamo abbassare la guardia".

L'obiettivo, per il secondo appuntamento, è quello di portare punti, senza farsi prendere dall'eccitazione o dalla foga, perchè ad inizio stagione un mondiale non si vince, ma forse si possono lasciare punti importanti per strada: "Dopo l'eccitazione della prima gara, è giunto il momento di essere calmi, concentrati e lavorare duro per cercare di essere più veloce. Penso che questo campionato sia molto aperto, con tanti rivali molto forti che possono lottare per la vittoria di domenica. Al momento tutto sembra molto uguale e durante la stagione vedremo chi è in grado di migliorare e di rimanere costantemente davanti".