Moto2 - Le Mans, PL1: Schrotter davanti a tutti, spavento per Bagnaia

Moto2 - Le Mans, PL1: Schrotter davanti a tutti, spavento per Bagnaia

Il tedesco si dimostra il più veloce nelle prime prove libere sul circuito francese. Alle sue spalle Alex Marquez e Jorge Navarro, sesto Baldassarri. Solo ottavo Bagnaia protagonista di una brutta caduta.

Zagor92
Andrea Mauri

La Moto2 chiude il programma della mattinata francese sul circuito di Le Mans. La classe di mezzo disputa anch'essa un turno sull'asciutto, ma a sorpresa è Marcel Schrotter a strappare il tempo più veloce. Il pilota tedesco in forza al team Dynavolt Intact GP ferma il cronometro sull'1:37.001 precedendo Alex Marquez, reduce da uno zero piuttosto pesante in ottica campionato. Il fratello di Marc però può sorridere, perché i rivali per il titolo iridato appaiono leggermente in difficoltà con Baldassarri sesto, Bagnaia ottavo, Oliveira nono e Pasini undicesimo. 

Proprio il pilota piemontese è stato protagonista di una avvio di turno piuttosto brusco, con un brutto highside dovuto ad una gomma ancora troppo fredda. A far preoccupare il box dello Sky Racing Team VR 46 è stato soprattutto l'impatto con l'asfalto, ma fortunatamente Pecco non sembra aver riportato gravi conseguenze se non una botta abbastanza forte e qualche escoriazione. L'attuale leader del Mondiale ha quindi trascorso buona parte del turno fermo ai box aspettando che i meccanici completassero il proprio lavoro di rimessa a punto della moto e una volta tornato in pista ha strappato l'ottavo tempo a sei decimi da Schrotter. Poco meglio Lorenzo Baldassarri, vincitore a Jerez de la Frontera, che lascia al tedesco mezzo secondo precedendo Hecor Barbera. In quarta e quinta piazza si attestano invece Sam Lowes e Joan Mir, sempre più a suo agio nella nuova categoria. 

Tornando, invece, ai contendenti del campionato, Miguel Oliveira lascia sul tracciato transalpino quasi un secondo di distacco, cifra raggiunta da Mattia Pasini in undicesima piazza. Fa un piccolo passo indietro rispetto allo scorso weekend di gara Romano Fenati, tredicesimo ad un secondo ed ottantasette millesimi da Schrotter. L'ascolano deve ancora lavorare per trovare l'assetto corretto, ma come visto in Andalucia può essere competitivo già da quest'anno. 

VAVEL Logo