MotoGp, Le Mans: Petrucci ottimo secondo e ottimista per il futuro: "Dovrei diventare il secondo pilota Ducati"

Grandissima prestazione a Le Mans per Petrucci, che chiude al secondo posto dietro a Marquez e rilancia le sue ambizioni di pilota ufficiale Ducati per l'anno prossimo.

MotoGp, Le Mans: Petrucci ottimo secondo e ottimista per il futuro: "Dovrei diventare il secondo pilota Ducati"
Petrucci, splendido secondo a Le Mans

Ottima prestazione per Danilo Petrucci, che chiude il Gp di Francia al secondo posto. Un piazzamento che rilancia le ambizioni del pilota italiano, che punta con decisione alla sella della Ducati ufficiale per il prossimo anno.

Queste sono state infatti le parole di Danilo dopo l'ottimo risultato ottenuto: "Non sapevo di essere la miglior Ducati in classifica piloti nel mondiale. Al secondo o terzo ho fatto un errore, il gruppo poi si è scremato ma io sono riuscito a star lì con Marquez. Il nostro passo però era molto simile e non sono riuscito quindi a chiudere il piccolo gap. Provavo ad andargli dietro, ma poi è arrivato anche Valentino e quindi l'ho lasciato un po' andare per preservare un po' le gomme. Avevo bisogno di qualcosa di più, ma poi a cinque giri dalla fine ho pensato che il secondo posto poteva andare bene. Secondo me, per quello dimostrato, dovrei diventare pilota Ducati ufficiale. Dopo due gare difficili, qui siamo tornati all'assetto di Losail ed è andato tutto molto bene. Il Mugello? Chiaramente la pista mi piace: ripartiamo dal secondo posto dello scorso anno, ma devo dire che le Honda vanno veramente molto forte":