MotoGP - La presentazione del Gran Premio d'Italia

MotoGP - La presentazione del Gran Premio d'Italia

Sesto appuntamento stagionale per la MotoGP, con Marquez a caccia del quarto successo consecutivo.

Alessio17
Alessio Evangelista

In questo weekend la MotoGP farà tappa al Mugello per il sesto appuntamento di un campionato che ha già preso una piega ben definita, con Marquez saldamente in testa. Tre successi consecutivi per il pilota spagnolo che, approfittando delle due cadute di Dovizioso, ha costruito un bel margine sul secondo in classifica che a sorpresa è Vinales, con una Yamaha che non vince da oltre dieci gare e che in questa stagione ha ottenuto solo due terzi posti con Valentino Rossi. Sarà un weekend elettrizzante vista la passione degli oltre centomila tifosi che presiederanno l'autodromo del Mugello per assistere allo spettacolo della MotoGP. 

IL TRACCIATO - Inaugurato nel 1974, per iniziativa dell'Automobile Club di Firenze, il circuito toscano è uno dei più importanti e spettacolari del calendario. La lunghezza del tracciato è di 5245 metri con 15 curve di cui 6 a sinistra e 9 a destra. La particolarità del Mugello, però, è il rettilineo che è lungo quasi un chilometro e in cui si raggiungono velocità decisamente elevate. Il record appartiene ad Andrea Iannone che nel 2016 ha toccato i 355 km/h. Secondo i dati della Brembo, il tracciato toscano non è tra i più impegnativi per i freni: i piloti, infatti, utilizzano i freni Brembo 10 volte al giro, per un totale di 28 secondi. La staccata più impegnativa è quella della Curva 1 con i piloti che arrivano ad oltre 350 km/h per poi entrare in curva a 90 km/h con una decelerazione di 1,5 g. 

I RECORD - Quella che si correrà in questo weekend sarà la venticinquesima edizione del Gran Premio d'Italia con tappa al Mugello. Negli anni precedenti il circuito toscano si alternava con Misano, Monza ed Imola. L'anno scorso il trionfo di Andrea Dovizioso davanti a Vinales e Petrucci. Il record di vittorie su questo tracciato, in MotoGP, appartiene e Valentino Rossi che tra il 2002 e il 2008 ha ottenuto sette successi consecutivi tra Honda e Yamaha. La vittoria del Dottore, quindi, manca da dieci anni e nelle ultime stagioni, salvo l'exploit di Dovizioso, è stata la Spagna a farla da padrone con cinque successi di Lorenzo ed uno per Marquez e Pedrosa.

I FAVORITI - Il favorito numero uno non può non essere Marc Marquez che si trova in uno stato di forma splendido e nelle ultime tre gare, grazie ai tre successi consecutivi, ha allungato in maniera netta in classifica. Se dovesse centrare il successo anche qui (una sola vittoria in MotoGP), potrebbe anche ripetersi il copione del 2014 con un uomo solo al comando del campionato. A contrastare il pilota spagnolo ci sono le Ducati che, sul tracciato toscano, possono sfruttare il potente motore sul rettilineo lungo quasi un chilometro. Entrambi i piloti sono in cerca di riscatto, Dovizioso è reduce da due cadute consecutive mentre Lorenzo, ad un passo dall'addio, vorrebbe centrare un successo che manca, ormai, da un anno e mezzo. Da decifrare, come al solito, la Yamaha che in Francia è tornata sul podio grazie a Valentino Rossi che, sfruttando le cadute di Dovizioso e Zarco, ha chiuso per la seconda volta in terza posizione dopo il Qatar. Anonima la prima parte di stagione, invece, per Vinales che però è al secondo posto in classifica anche se i punti di svantaggio da Marquez sono più di 40. Occhi puntati, ovviamente, anche su Zarco che vuole immediatamente riscattare la caduta in Francia. A caccia di conferme Petrucci che, dopo il secondo posto di due settimane fa e il podio dell'anno scorso, ha tutte le carte in regola per disputare un buon weekend.

GLI ORARI - La gara scatterà alle 14 e sarà trasmessa in diretta su Sky Sport MotoGP HD e su TV8.

Venerdì 1 giugno
9:00-9:40 - FP1 Moto3
9:55-10:40 - FP1 MotoGP
10:55-11:40 - FP1 Moto2
13:10-13:50 - FP2 Moto3
14:05-14:50 - FP2 MotoGP
15:05-15:50 - FP2 Moto2

Sabato 2 giugno
9:00-9:40 - FP3 Moto3
9:55-10:40 - FP3 MotoGP
10:55-11:40 - FP3 Moto2
12:35-13:15 - Qualifiche Moto3
13:30-14:00 - FP4 MotoGP
14:10-14:25 - Q1 MotoGP
14:35-14:50 - Q2 MotoGP
15:05-15:50 - Qualifiche Moto2

Domenica 3 giugno
8:40-9:00 - Warm-Up Moto3
9:10-9:30 - Warm-Up Moto2
9:40-10:00 - Warm-Up MotoGP
11:00 - Gara Moto3
12:20 - Gara Moto2
14:00 - Gara MotoGP

VAVEL Logo