MotoGP: Petrucci rifiuta l'opzione Ducati 2020

Il pilota italiano avrebbe detto no alla proposta Ducati di 2 anni

MotoGP: Petrucci rifiuta l'opzione Ducati 2020
Vavel espana

Notizia che riguarda il mercato piloti: Petrucci in Ducati per la stagione 2019. All' inizio pareva che il pilota di Terni avesse firmato un biennale con la casa di Borgo Panigale, ma sembra abbia rifiutato l' opzione 2020.

La Ducati ufficiale è sempre stata il sogno di Danilo,arrivato nel gotha del motociclismo, facendo la gavetta dalla Superstock e continuando a lavorare e a imparare nelle retrovie, ma sempre con grande sacrificio. Dopo 6 anni dalla prima qualifica a Losail ( Qatar), ora Petrucci è il sostituto di Lorenzo su una moto ufficiale. Ha scalato step by step la "montagna" dei piloti top della classe regina, diventando a tutti gli effetti uno di loro. Con 6 podi (quattro secondi posti e due terzi), ha convinto la Rossa a puntare su di lui come pilota ufficiale e come compagno di Dovizioso in una squadra tutta tricolore. Sia Danilo che Andrea dovranno competere con il dream team tutto spagnolo di casa Honda HRC e con la coppia Yamaha, ma con grande lavoro e voglia di primeggiare lo faranno gara per gara. La differenza, però, sta nel modo in cui Petrucci si appresta a vivere la prossima stagione. Nonostante la proposta biennale della Ducati, il pilota avrebbe rifiutato la proposta fino al 2020.

Secondo voci dei box, sarebbe stata la stessa Ducati a non proporre il biennale al pilota del team Pramac, volendolo testare nelle prestazioni in pista prima di decidere per il 2020. Tesi negata dallo stesso pilota che ha smentito categoricamente la voce: "Mi hanno proposto un contratto di un anno con opzione di rinnovo per il secondo, ma ho scelto un annuale semplice per varie ragioni. Prima di tutto non avrò nulla da perdere, ma se farò bene il prossimo anno, potrò rinegoziare un contratto più vantaggioso per me." Insomma, non ci resta che aspettare e vedere come se la caverà Danilo in sella a una moto ufficiale.