Moto3, Gp di Germania - Al Sachsenring Oettl risponde a Martin

Nelle FP1 il leader iridato conquista il miglior tempo, ma il tedesco risponde e si prende la miglior prestazione nelle FP2, davanti a Tony Arbolino

Moto3, Gp di Germania - Al Sachsenring Oettl risponde a Martin
Jorge Martin, vavel espana

Il motomondiale torna in pista per l'ultima volta, prima della pausa estiva e lo fa tra le pieghe del tedesco circuito del Sachsenring, dove ad aprire le danze sono stati i centauri della Moto3, che arriva in Germania con un nuovo leader iridato, Jorge Martin, che ad Assen è riuscito a strappare la leadership al rivale Marco Bezzecchi, caduto all'ultimo giro. Nella prima sessione, il leader iridato ha fatto la voce grossa, staccando tutti, ma nella seconda, si è dovuto arrendere dinanzi al crono del pilota di casa Philipp Oettl, che lo ha preceduto insieme all'italiano Arbolino.

PL1 - La prima sessione parla spagnolo, come sempre, con il solito Jorge Martin davanti a tutti a dettare il ritmo, sin dalle prime battute della sessione, che poi ha chiuso in 1'27"272. Lo spagnolo del Team Del Conca Gresini ha confermato le sue intenzioni di voler aumentare il gap in classifica, imponendosi sin dalle prove, per poi cercare la pole e fuggire via in gara, come ha sempre provato a fare da inizio stagione. 

Alle spalle del leader iridato, Joahn McPhee accreditato del 2° tempo a 225 millesimi di secondo, che precede il pilota di casa, ovvero Philipp Oettl per poco più di 20 millesimi, con il tempo di 1'27.523 a 251 millesimi da Martin. Dobbiamo scalare di un'ulteriore posizione per trovare il primo degli italiani, ovvero Enea Bastianini, 4° a 16 millesimi da Oettl, in 1'27"539. Completa la Top5 di sessione, lo spagnolo Raul Fernandez, autore di un personal best di 1'27"611, che lo ha proiettato a 34 centesimi dal connazionale. 

Alle spalle del pilota del Red Bull KTM Ajo, si piazzano altri due piloti iberici, con Marcos Ramirez a precede il centauro Estrella Galicia, Aron Canet, entrambi a oltre 4 decimi di ritardo dal leader. Alle spalle del tris spagnolo, troviamo l'ormai ex leader iridato Marco Bezzecchi, con la KTM in ottava posizione, davanti alle omologhe di Gabriel Rodrigo e Jakub Kornfeil, 10°. 11° Tony Arbolino, mentre Di Giannantonio è solo 14°, lontano dal team-mate, ma davanti al connazionale Nicolò Bulega, con Niccolò Antonelli, 17°. Dennis Foggia e Lorenzo Dalla Porta sono ancora più in ritardo, con il 20°e 21° tempo, mentre 25° è Andrea Migno.

PL2 - Spinto dal pubblico di casa, nella seconda sessione, il miglior tempo lo fa registrare il tedesco del Sudmetal Schedl GP Racing, Philipp Oettl, che piazza la zampata e conquista il miglior tempo in 1'26.938. Il tedesco precede l'italiano del Marinelli Snipers Team Tony Arbolino, che già un anno fa si mise in mostra in Germania e ora si prende il secondo posto, a soli 42 millesimi in 1'26.980. Terzo posto per il leader iridato Jorge Martin, relegato a 46 millesimi dal leader, mentre si conferma sempre veloce il britannico Johann McPhee, 4° a 136 millesimi dalla testa della classifica. Veloce ancora, anche l'latro spagnolo, Marcos Ramirez, 5° a 16 centesimi. 

Sesto tempo per Aron Canet, con il riferimento di 1'27"177, che lo proietta davanti all'argentino Gabriel Rodrigo e allo spagnolo Alberto Arenas. Completano la Top10, Jakub Kornfeil e l'azzurro Fabio Di Giannantonio, 10° a mezzo secondo dal leader. Ai margini della Top10, il giapponese Masaki precede l'italiano Bulega, che a sua volta riesce ad anticipare lo spagnolo Fernandez e gli azzurri Marco Bezzecchi ed Enea Bastianini. 17° Lorenzo Dalla Porta, 22° Niccolò Antonelli, con un tris di italiani che va dal 25° al 27° posto, con Dennis Foggia, Andrea Migno e Stefano Nepa.