Moto2: il riassunto del venerdì di libere
Moto2: il riassunto del Venerdì di libere

Moto2: il riassunto del venerdì di libere

Libere a diversa leadership: nella prima sessione vola Schrotter, nella seconda si risveglia Marquez minore

francesco-bruni
Francesco Bruni

Venerdì inglese delle libere che si chiude nel segno di una Moto2 senza i protagonisti attesi della vigilia. 

Nella prima sessione, miglior crono per il tedesco Schrotter che mette a referto un 2:08:385. Il tedesco si conferma mina vagante nelle prossime occasioni. Secondo si alza un tricolore italiano con il nostro super Pasini che si sveglia dal letargo e mette a segno un 2:08:643. Terzo l'idolo di casa Lowes che si tiene attaccato ai primi con il tempo di 2:08:832. Quarto un altro italiano come Baldassarri, autore di una sessione davvero perfetta di prime libere. Quinto un Alex Marquez in grande spolvero e apparso davvero veloce. Sesto quella ormai certezza di Quartararo, vera nota positiva di questa seconda parte di stagione. Settimo Bagnaia che si nasconde, mentre ottavo Navarro, dopo la buona gara austriaca. Nono Fenati in ascesa e davvero tornato sui livelli Moto3, mentre decimo Locatelli, che conferma una ottima Italia in Moto2. Mir si piazza alla posizione 14, solo ventesimo Oliveira.

Seconda sessione dove viene fuori Marquez con una guida perfetta e primo tempo in 2:10:452, un po più lenti della mattina. Seconda casella targata Sky con Marini, in grande spolvero dopo mattina anonima. Terza piazza per lo svizzero Aegerter, il quale nelle libere fa sempre bene. Quarto e terribilmente in guadagno di posizioni Quartararo, da tenere in considerazione domani. Nagashima, sorpresa della sessione, quinto e in crescita. Sesto Gardner, il quale conferma la sua forza e velocità, come in Austria, nelle libere. Settimo e in ombra tattica Bagnaia, come visto nella mattinata. Ottavo Lecuona, da tenere d'occhio come possibile sorpresa. Nono Binder, sempre nei dieci e decimo Manzi. Mir conferma la posizione 14 davanti a Fenati. Crisi Baldassarri e Pasini molto indietro, mentre Oliveira continua i suoi anonimati del Venerdì. Una Moto2 che premette un super spettacolo tutto da seguire domani nelle qualifiche.

VAVEL Logo