F1 -Gp Giappone - Hamilton vince a Suzuka e ipoteca il Mondiale. Le parole dei protagonisti dal podio
foto: @twitter ufficiale F1

F1 -Gp Giappone - Hamilton vince a Suzuka e ipoteca il Mondiale. Le parole dei protagonisti dal podio

Dominio di Lewis Hamilton che a Suzuka vince e ipoteca il Mondiale. Secondo il compagno di squadra, Bottas, bravo a difendersi nel finale dal ritorno di Verstappen. Male le Ferrari

marco-lorenzin
Marco Lorenzin

A Suzukua vince Lewis Hamilton, che aumenta in modo considerevole il vantaggio in classifica Mondiale: al secondo posto arriva il compagno Bottas, per una doppietta Mercedes anche in Giappone. Al terzo posto un battagliero Verstappen, che nel finale ha messo pressione al finnico della Mercedes senza però trovare il sorpasso. Ecco le parole dei primi tre dal podio.

Lewis Hamilton, Mecedes (1^ posizione): "Una gara fantastica, sono davvero contentissimo! L'intero week end è andata alla grande, molto intenso: ci siamo impegnati tutti nel team per quello che penso sia il tracciato più bello al mondo. Mi sono goduto ogni secondo in gara. La macchina andava davvero benissimo, e ho potuto gestire bene sia le gomme che il ritmo. Ho fatto una gara in solitaria, un po' strana ma alla fine sono davvero felice! Campione già ad Austin? Io cerco di pensare una gara alla volta, vediamo cosa accadrà. Per questo dico di non cantare vittoria troppo presto, speriamo di andare bene ad Austin".

Valtteri Bottas, Mercedes (2^ posizione): "All'inizio della gara tutto andava bene ed era sotto controllo. Tutto stava andando secondo i piani, il mio passo ero buono. Poi ho avuto problemi di blistering, non molto, ma da quel punto ho solo dovuto pensare ad arrivare alla fine della gara. Alla fine anche con Verstappen non ho avuto grossi problemi, potendo anche gestire il motore".

Max Verstappen, Red Bull (3^ posizione): "Alla fine pensavo di avere davvero una possibilità con Bottas, ma la mia macchina era piuttosto danneggiata. Comunque abbiamo fatto un bel lavoro. All'inizio con le SuperSoft è stato difficile, si sono degradate presto. Passato alle Soft tutto è andato meglio, ho fatto una grande gara con un ottimo ritmo. I contatti con le Ferrari? Con Kimi ho fatto tutto quello che potevo dopo essere andato lungo alla chicane, e penso che lui potesse aspettare per passarmi più avanti. Con Sebastian penso che non avrebbe mai potuto passarmi in quella curva, non gli avrei lasciato lo spazio: alla fine è un peccato che lui si sia girato. Alla fine sono contento del podio".

VAVEL Logo