MotoGP - Rossi: "Possiamo fare bene anche in Giappone"

MotoGP - Rossi: "Possiamo fare bene anche in Giappone"

Le parole del nove volte campione del mondo in vista dell'appuntamento nipponico. 

alessio17
Alessio Evangelista

Il Gran Premio thailandese ci ha regalato una Yamaha nuovamente, ed improvvisamente, competitiva con Vinales che ha chiuso in terza posizione mentre Valentino Rossi si è dovuto accontentare della quarta piazza. L'appuntamento nipponico sarà molto importante per capire i reali passi avanti della scuderia asiatica rispetto ai disastrosi risultati di Misano ed Aragon. A questo proposito si è espresso così Valentino Rossi: "E' un weekend importante, perché questa è una pista più 'normale' e dove usiamo le gomme che abbiamo normalmente. E' un buon banco di prova, perché di solito è una pista abbastanza buona per la Yamaha. Vediamo se riusciremo ad essere competitivi come in Thailandia, perché i risultati che abbiamo fatto lì non ce li aspettavamo neanche noi".

Il Dottore, poi, è tornato a parlare del Gran Premio della Thailandia: "Siamo andati abbastanza bene, come altre volte quest'anno, però non è bastato per lottare per la vittoria. Sia io che Maverick siamo arrivati vicini, ma non eravamo realmente in lotta per vincere, perché Dovizioso e Marquez andavano più forte, specialmente alla fine". Il 2019 dovrà rappresentare una svolta nella storia recente della Yamaha dopo l'ultimo anno e mezzo molto complicato. Rossi commenta così: "Abbiamo parlato tanto, soprattutto in Thailandia, dove c'erano anche i pezzi grossi della Yamaha, ma è sempre un po' difficile capire quando parli con i giapponesi. Loro sono sempre d'accordo con quello che dico e confermano le mie sensazioni. Anche in Thailandia è successo lo stesso, ma poi non lo sai mai se questo si tradurrà in più impegno e più lavoro o meno".

Infine una battuta sull'imminente settimo titolo di Marquez: "Penso che Marquez proverà a chiudere i conti, anche perché sarebbe importante vincerlo qui a casa della Honda. Però anche Dovizioso è molto veloce, quindi sarà sicuramente una bella lotta. Di solito cerchi di chiuderla il prima possibile, quindi immagino che l'obiettivo sia arrivare davanti a Dovizioso. Però cambia poco perché comunque sono loro due quelli che vanno forte, quindi sarà quasi una gara normale".

VAVEL Logo