MotoGP - Test Valencia: Dovizioso in testa nella mattinata, sesto Rossi
Fonte foto: Twitter Ducati

MotoGP - Test Valencia: Dovizioso in testa nella mattinata, sesto Rossi

Il forlivese della Ducati è il più veloce della mattina, alle sue spalle Dovizioso ed Espargaro mentre Rossi è sesto. 

alessio17
Alessio Evangelista

Nemmeno il tempo di archiviare il 2018 che la MotoGP è subito ripartita per preparare la prossima stagione. I piloti della classe regina sono scesi in pista per la prima delle due giornate di test che si svolgeranno sul circuito di Valencia. Il più veloce della mattinata è stato Andrea Dovizioso che ha chiuso le prime quattro ore col tempo di 1.31.854. Seconda posizione per Marc Marquez mentre in terza c'è un ottimo Aleix Espargaro che ha chiuso con sei decimi di ritardo dal pilota della Ducati. Al quarto posto c'è Danilo Petrucci mentre in quinta, staccato di appena 22 millesimi dal nuovo pilota ufficiale della Ducati, c'è Pol Espargaro. Il pilota della KTM ha confermato le sue ottime sensazioni su questo circuito dopo il podio ottenuto domenica.

Sesta e settima posizione per le Yamaha di Valentino Rossi e Maverick Vinales che hanno utilizzato la configurazione 2018 come confermato dalle parole di Mario Meregalli: "Il nostro programma riguarda il motore, non abbiamo alcun elemento diverso da provare sulla ciclistica. Entrambi hanno la stessa configurazione da provare, la decisione finale verrà presa a Jerez perché un circuito solo non basta e non vogliamo ripetere l'errore che potremmo aver commesso l'anno scorso. La base di partenza è quello di domenica, quindi ci sono tre opzioni: quello di domenica e due specifiche nuove. Il primo che compareremo con quello di domenica è quello che abbiamo già provato ad Aragon, l'altro è un'evoluzione. Morbidelli? Non mi aspettavo fosse così competitivo al debutto con una nuova moto".

Ottava posizione proprio per Morbidelli che ha trovato subito il feeling con la Yamaha Petronas mentre a chiudere la top-10 della mattinata ci sono Rins e Miller. Ottimo approccio di Mir che, in sella alla Suzuki, ha accusato soltanto un secondo a tre decimi dalla vetta mentre Lorenzo è sceso in pista per testare la sua nuova Honda. Nel pomeriggio lo spagnolo comincerà il lavoro specifico sulla moto giapponese. 

VAVEL Logo