MotoGp Gp Austria- Marquez domina anche le terze libere. Rossi in Q2!

MotoGp Gp Austria- Marquez domina anche le terze libere. Rossi in Q2!

Marquez e Vinales confermano la loro netta superiorità, ma occhio alle Ducati e a un Rossi, finalmente, in Q2

francesco-bruni
Francesco Bruni

Lo avevamo detto: le terze libere possono sconvolgere qualunque dinamica e qualunque situazione e portare in Q2 piloti che hanno fatto fatica nella seconda sessione. Marquez continua a dire la sua e si prende anche le terze libere, ma occhio a dare la pole per fatta: lo spagnolo della Honda chiude la sessione migliorando il suo tempo in 1:23:251 e abbatte ogni legge della fisica, seppur la leadership nella sessione non fa notizia per lui. Secondo Vinales: la Yamaha è viva, nonostante i 40 millesimi di ritardo dal 93, ma occhio alla terza e quarta posizione. Il duello Italia-Spagna è vivo e Dovizioso piazza il terzo tempo staccato di soli 2 millesimi dalla Yamaha di Maverick. Quarto Petrucci e la Ducati ha messo molto in chiaro che vuole continuare a dominare su una pista che la vede sempre assoluta protagonista. Quinto Quartararo: il pilota francese sembra in leggero calo dalle ultime prestazioni, ma non toglie che possa essere un animale da gara e da qualifica nel pomeriggio. Al Diablo transalpino bisogna prestare doppia attenzione, anche se nelle tre libere non ha avuto un super passo. Questi cinque avevano la Q2 già in tasca al termine della giornata di ieri, ma il sesto posto di Rossi vale doppio: tanto brutto e con scarse sensazioni positive ieri, dopo la seconda sessione in particolare e come ha anche lui stesso ammesso, nella mattinata ritorna il fenomeno assoluto che è ed entra nel secondo round diretto delle qualifiche. Cosa che dovrebbe essere normale per lui, ma che in questa stagione ha troppe volte mancato. Settimo Miller: il pilota della Pramac cala un po rispetto a ieri, ma certifica una Q2 assolutamente meritata, mentre ottavo Nakagami: il giapponese della Honda satellite migliora gara dopo gara e attenzione che non possa essere una rivelazione in una ipotetica terza fila. Nono Rins: il pilota della Suzuki compie lo stesso miracolo di Vale ed entra in una Q2 che ieri sembrava davvero difficile da centrare e decimo Pol Espargaro, il quale conferma i progressi della KTM di crescita e la porta nel secondo turno di qualifiche. Turno dal quale esce Oliveira, grande rivelazione della giornata di ieri il portoghese, come Cruchtlow escluso pure lui. Morbidelli e Bagnaia con Iannone saranno i nostri in Q1 per cui tifare sperando ottengano i due posti per entrare nei dodici del secondo round. Oggi dalle 14 le qualifiche attese nel duello Marquez-Vinales.

VAVEL Logo
CHAT